Tu sei qui: Home » Monumenti » Pizzo Fau, Monte Pomiere, Pizzo Bidi e Serra della Testa

Pizzo Fau, Monte Pomiere, Pizzo Bidi e Serra della Testa

Verified
Pizzo Fau, Monte Pomiere, Pizzo Bidi e Serra della Testa.jpg
Unnamed Road, 98072 Caronia ME, Italia
Unnamed Road Capizzi Sicilia 98072 IT

Pizzo Fau, Monte Pomiere, Pizzo Bidi e Serra della Testa

Tipologia sito: SIC – Sito di Interesse Comunitario  – ZSC – Zona Speciale di Conservazione

Codice: ITA030014 – Ettari: 8558

Descrizione: 

Si tratta di un’area montana a quote comprese fra 700 e circa 1700 m interessata da substrati silicei rappresentati soprattutto da flysch, scisti e gneiss. Il bioclima è compreso fra il mesomediterraneo e il supramediterraneo con ombrotipo compreso tra il subumido inferiore e l’umido inferiore. Alle quote più alte la vegetazione è rappresentata soprattutto da faggete termofile oceaniche ricche in agrifoglio. Frammiste alle faggete si rinvengono, in situazioni di suolo più fresco ed umido, lembi di formazioni a Quercus petraea ssp. austrotyrrhenica, mentre sui versanti settentrionali, interessati durante tutto l’anno da un regime di nebbie, si localizzano lembi forestali dominati dal tasso e dall’agrifoglio. A quote più basse, in genere inferiori ai 1300-1400 m, sono presenti boschi a cerro, che ricoprono solitamente estese superfici. A quote inferiori ai 1000 m si rinvengono, limitatamente al versante settentrionale, boschi sempreverdi a Quercus suber o boschi decidui a Quercus gussonei, mentre su quello meridionale prevalgono boschi a Quercus congesta. La degradazione dei boschi favorisce il costituirsi di dense boscaglie mesofile ricche in arbusti spinosi. In situazioni di maggiore erosione del suolo queste ultime vengono sostituite da pascoli mesofili ricchi in emicriptofite e piccole camefite, in parte endemiche. In alcuni tratti pianeggianti e depressi il ristagno dell’acqua piovana permette la formazione di piccoli bacini palustri e di aree umide in cui si sviluppa una vegetazione igrofila ad elofite ed idrofila sommersa o galleggiante.

Sito di eccezionale interesse paesaggistico, faunistico e geobotanico. Estese e ben conservate foreste inframmezzate da piccole aree lacustri e palustri (Serra della Testa) con peculiare vegetazione e specie rare. L’articolato mosaico ambientale, caratterizzato da una forte integrazione ed interrelazione di differenti habitat ad elevata naturalità, garantisce la presenza di una ricchissima fauna, che annovera numerose specie endemiche e/o rare, molte delle quali molto localizzate, spesso con areale limitato al solo comprensorio nebrodense. Interesse molto elevato riveste in particolare l’erpetofauna e la fauna invertebrata, soprattutto quella dulcaquicola e paludicola, che comprende sia stretti endemiti nebrodensi che specie rare e stenotope, spesso al limite meridionale del loro areale di distribuzione e quindi di grande interesse biogeografico.L’area riveste un notevole valore floristico-vegetazionale per gli estesi boschi decidui a faggio e a cerro, come pure di piccoli lembi di boschi terziari a Taxus baccata e a Quercus petraea ssp. austrotyrrhenica, entrambi ricchi in agrifoglio. Ben rappresentati sono pure i pascoli mesofili in cui si localizzano diversi endemismi siculi come pure si rinvengono piccole aree umide di notevole importanza per la presenza di una flora e una fauna molto rara e specializzata. Qui si trovano anche diverse entità che nell’area regionale sono rare o ritenute di rilevante interesse fitogeografico, a loro volta menzionate nell’elenco riportato nella sezione 3.3 (D)

Fonte: Ministero dell’Ambiente Formulario Natura 2000

Ricade nel Parco dei Nebrodi

Dati ministeriali: Mappa Ministeriale    Formulario Natura 2000

Nota : Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire fornendo informazioni e/o immagini anche attraverso il gruppo facebook “Heritage Sicilia

Scopri altro su Banca dati del Patrimono Materiale di Sicilia

Conosci le banche dati del Patrimonio Culturale siciliano: Data Maps Heritage

Nota esclusione responsabilità

Pizzo Fau, Monte Pomiere, Pizzo Bidi e Serra della Testa.jpg 2 years ago
  • You must to post comments
Showing 1 result
Rating
Featured/Unfeatured
Claimed/Unclaimed
Showing 1 - 40 of 989 results
Share