Verificato
Koldewey-Sicilien-vol2-table11.png
Tempio della Malophoros
Tempio M di Selinunte
Antiquarium della Gaggera
Fonte della Gaggera
Unnamed Road Sicilia 91022 IT

Collina Gaggera

Santuario della Malophoros (Demetra Malophoros)

Pianta del Santuario della Malophoros (da Koldewey, 1899)

Costruito nel VI se. a.C Dedicato a Demetra Malophoros si suppone fosse adibito a luogo di sosta dei cortei funebri che proseguivano per la necropoli di Manicalunga.  Moltissimi sono i reperti provenienti dal santuario della Malophòros (tutti conservati al Museo Archeologico di Palermo): arule scolpite con scene mitologiche; figurine votive di offerenti maschili e femminili in terracotta databili tra il VII e il V sec. a.C.; una grande quantità di ceramica corinzia (del primo corinzio e del tardo proto-corinzio); un bassorilievo raffigurante il ratto di Persefone da parte di Ade. Inoltre i materiali cristiani rinvenuti (soprattutto lucerne col monogramma XP), provano la presenza dal III al V sec. d.C. di una comunità religiosa cristiana nell’area del santuario

Tempio M  

Subito dopo l’attuale Antiquarium della Gaggera e a pochi metri dove era la fonte della Gaggera che alimentava il Santuario di Demetra Malophoros vi sono i resti del Tempio M coostruito nel VI secolo a.C di cui rimangono solo i blocchi di fondazione. 

***

Antiquarium della Gaggera

L’antiquarium della Gaggera raccoglie reperti legati agli scavi nelle varie aree sacre della zona. Statuette fittili, venerate a suo tempo nei santuari, vasi e oggetti di ogni tipo offerti come ex voto dai fedeli costituiscono il corpus documentario che si pone sotto gli occhi del visitatore.

***

Necropoli di Manicalunga e Timpone Nero

E’ la più grande di Selinunte, scoperta nel 1871 dall’archeologo F.S Cavallaro. In essa sono state trovate numerose tombe rettangolari, profonde circa 2 metri e chiuse da lastre di tufo. 

***

 

Nota : Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire fornendo informazioni e/o immagini anche attraverso il gruppo facebook “Heritage Sicilia

Scopri altro su Banca dati del Patrimono Materiale di Sicilia

Conosci le banche dati del Patrimonio Culturale siciliano: Data Maps Heritage

Informazioni sulla accessibilità

Se hai informazioni sul grado di accessibilità del bene culturale segnalato, puoi fornire il tuo contributo informativo, vai alla pagina “Turismo Accessibile” per saperne di più. 

Nel fornire informazioni può essere utile dare indicazioni su:

  • orari di apertura
  • modalità di fruizione (libera, su prenotazione, ecc)
  • proprietà (pubblica/privata) e informazioni di contatto
  • presenza di informazioni turistiche sul luogo o distribuzioni di supporti informativi
  • parcheggi riservati o nelle vicinanze, presenza di parcheggi per disabili
  • presenza di mezzi di trasporto pubblico che portino sul luogo dove risiede il bene
  • accessibilità esterna (possibilità di vedere il bene da vicino, utile per i beni architettonici )
  • accessibilità interna (rampe, ascensori, ostacoli interni, ecc)
  • Mappa tattile se presente
  • altre informazioni utili che permettano di individuare come la fruizione del bene tenga conto di un ampio ventaglio di bisogni speciali
Koldewey-Sicilien-vol2-table11.png 4 anni fa
  • Devi essere loggato per poter scrivere un commento
Mostro 1 risultato
Rating
Featured/Unfeatured
Claimed/Unclaimed
Mostro 1 risultati di 40 su 854
Share This Post
Have your say!
32