Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
3820 Lungomare Cristoforo Colombo

Monte Pellegrino – Addaura: Grotta Addaura Caprara (Addaura 2a)

Numero Catastale Grotte siciliane n. 87) 

” È un grande riparo in cui oggi affiora la terra rossa che nel 1947 era in parte coperta da un deposito a “chiocciolaio” del quale rimangono alcune brecce. La maggiore di queste è sulla parete sinistra. Alla base della breccia nel 1946 venne praticato uno degli scavi archeologici della campagna di ricerche 1946-47. Minà Palumbo, scambiando la Caprara con la Perciata, riferisce che il Gemmellaro nel 1866 vi praticò uno scavo ma non pubblicò i risultati; secondo lo scrivente perché infruttuosi per le sue ricerche di vertebrati fossili (Elefante etc.). Altri scavi furono effettuati dal von Andrian, dal Di Salvo, dalla Bovio Marconi e da Bernabò Brea; sfuggono quelli più modesti, ma dannosi, di appassionati. Tutti hanno trovato soltanto una parte dei sedimenti del Paleolitico superiore con l’esclusione degli strati a ceramica, fenomeno purtroppo comune a quasi tutte le nostre grotte, le quali generalmente abbandonate come abitazione hanno coperto il ruolo di stalle ed ovili. Da questo momento in poi col recupero del letame come fertilizzante sono state asportati lentamente anche i sedimenti antropici che seppure in quantità modesta, anche di un centimetro all’anno, sommati nel tempo sono divenuti metri e decine e centinaia di metri cubi di deposito archeologico. Dal riparo si sviluppa una grotta carsica il cui labirinto di cunicoli raggiunge un paio di chilometri. Ha due ingressi chiusi dalla terra rossa, che s’inoltra anche all’interno” (Fonte testo: Giovanni Mannino: Guida alla Preistoria del Palermitano – Elenco dei siti preistorici della provincia di Palermo – Palermo : Istituto siciliano studi Politici ed economici, 2008. )

Documenti di approfondimento: Giovanni Mannino: Monte Pellegrino nella Preistoria – Nuovi dati: in Notiziario Archeologico Soprintendenza di Palermo 24/2017

scarica il documento: G_Mannino_Le_Grotte_di_Monte_Gallo_Notiz

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Google

Contributi informativi: Ignazio Caloggero Web, 

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message