Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Da geolocalizzare

Monte Gallo – Grotta Bianca

“La cavità è ubicata ai piedi della falesia Coda di Volpe, alle spalle del nucleo abitativo di Mondello, fra il Canalone Coda di Volpe e la Punta omonima.
Fino allo scorso conflitto mondiale la cavità non era agibile, era nota come una tana di conigli perché l’ingresso aveva dimensioni ridotte ed era impercorribile. Nel 1943, quando la presenza dei tedeschi accampati nel Piano Stenditore e nella Torre del Fico d’India rese pericolosa la permanenza a Mondello, molti si crearono nelle grotte delle vere e proprie abitazioni, dove vecchi e bambini vi soggiornarono stabilmente. La cavità in oggetto fu resa accessibile ampliandone l’accesso con lo smantellamento di una piccola parte del detrito di falda che lo ricopriva e “abbiancando” (tinteggiando con latte di calce) le pareti.

La grotta consta di un ambiente di forma quasi rettangolare, con pareti tondeggianti, lungo circa m 6, largo al centro m 4, con altezza dai 2 m in su, che si concludono in una fessura a coda di topo.
Il piano di calpestio, si deduce da qualche breccia sulle pareti (paleosuolo), è stato abbassato per raggiungere un’altezza abitabile. Lo sbancamento ha interessato sedimenti paleolitici di cui si rinvengono tracce all’esterno e si ha motivo di ritenere che siano ancora presenti. In prospettiva uno scavo dovrebbe evidenziare i lembi paleolitici. Di questa cavità, allora innominata, abbiamo dato breve notizia nella carta archeologica, dando coordinate
leggermente diverse da quelle qui riportate. Nella grotta Bianca è da riconoscere la grotta Vassallo di cui parlano Lo Cascio e Mercadante.”  (Testo: Giovanni Mannino: Le Grotte di Monte Gallo: in Notiziario Archeologico Soprintendenza di Palermo 15/2016)

Documenti di approfondimento:

Gianfranco Purpura: Raffigurazioni di navi in alcune grotte dei dintorni di Palermo. Estratto dalla rivista “Sicilai Archeologica” Anno XII n. 40 2° semetre 1979

scarica il documento: Raffigurazioni di navi in alcune grotte dei dintorni di Palermo

Giovanni Mannino: Le Grotte di Monte Gallo: in Notiziario Archeologico Soprintendenza di Palermo 15/2016

scarica il documento: G_Mannino_Le_Grotte_di_Monte_Gallo_Notiz

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: https://cesmap.it/cesmap-trovate-le-impronte-di-mani-paleolitiche-in-sicilia/

Contributi informativi: Ignazio Caloggero Web

COMUNICATO: Bene catalogato ma parzialmente geolocalizzato. Vi invitiamo a fornire il vostro contributo fornendoci informazioni utili  che ci permettano di geolocalizzare il bene catalogato. Si veda anche “Patrimonio Culturale da Geolocalizzare

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

 

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Share This Post
    Share