Tu sei qui: Home » Cultura della Qualità e sviluppo Turistico

Share This Post

Cultura della Qualità e sviluppo Turistico

Cultura della Qualità e sviluppo Turistico

di Ignazio Caloggero

Chi siamo e cosa offriamo

Il Piano della Qualità Turistica (PQT)

 Per la stesura di un Piano della Qualità Turistica che potrebbe favorire lo sviluppo turistico di un territorio propongo un approccio metodologico in 2 fasi.

La prima fase (Fase di Start Up) dovrebbe permettere di attuare, in tempi relativamente rapidi, azioni che puntano al miglioramento dell’offerta turistica.

La seconda fase (Fase di Miglioramento Continuo) dovrebbe permettere di consolidare quanto intrapreso durante la prima fase attuando un processo di miglioramento continuo.  

 Ripartiamo dalla definizione di Qualità.

 Qualità:  Capacità di un insieme di caratteristiche inerenti una entità di confermare le aspettative ad essa riferibili da tutte le parti interessate

 Volendo parlare di Qualità riferendoci al Turismo (ho riportato la definizione di Turismo in uno degli articoli precedenti) si rende necessario individuare i seguenti elementi:

  • Entità legate al turismo
  • Parti Interessati (chi esprime le aspettative o i bisogni) in funzione dell’entità legate al turismo

 Successivamente si rende necessario individuare anche:

  • I Fattori e i relativi indicatori attraverso i quali si darà conferma delle aspettative (o bisogni) delle varie parti interessate

 Dovendo definire un Piano della Qualità Turistica (PQT), è necessario effettuare una fotografia dello stato dell’arte della situazione del Territorio preso a riferimento a cui vogliamo applicare il Piano di Qualità Turistica, che a questo punto potremmo anche chiamare Piano di SviluppoTuristico Territoriale (PSTT). Tale fotografia è facilmente ottenibile effettuando una analisi iniziale di quelli che vengono chiamati punti di forza (Strengths),  punti di debolezza (Weaknesses), le opportunità (Opportunities) e le minacce (Threats). Tale analisi è meglio conosciuta comeAnalisi SWOT

 Fase di Start Up

  1. Identificazione iniziale degli elementi in gioco (Entità e Parti Interessate)
  2. Analisi iniziale (Swot)
  3. Individuazione dei Fattori e relativi indicatori misurabili

 Analizziamo il punto 1:

1) Identificazione iniziale degli elementi in gioco (Entità e Parti Interessate)

1.1 Identificazione delle entità legate al turismo (chi siamo e cosa offriamo)

Si tratta di individuare tutte quelle entità che devono soddisfare i bisogni o confermare le aspettative delle parti interessate. Di seguito un elenco esemplificativo e non esaustivo:

 a) Patrimonio Culturale Tangibile

  • Beni di interesse storico – artistico (monumenti, musei, parchi letterari, ecc)
  • Beni archeologici
  • Beni paesaggistici

necropolinord2

b) Patrimonio Culturale Intangibile

  • Eventi e iniziative culturali di interesse turistico (religiosi, folkloristici, enogastronomici, di intrattenimento)
  • Prodotti enogastronomici
  • Prodotti dell’artigianato
  • Elementi di identità storica

REIS

Elenco SIC ZSC ZPS Regione Sicilia

Per la individuazione del Patrimonio Culturale (tangibile e Intangibile) è opportuno fare riferimento anche a quei strumenti ufficiali che possono fornire un primo approccio alla catalogazione (Es: Registro delle Eredità Immateriale e Luoghi della Memoria, Beni Culturali vincolati, Rete 2000, siti Unesco, DOP, IGP, PAT, ecc).

thumb_lim_img_t

La mappatura del Patrimonio Culturale del Territorio (cosa offriamo)  è una condizione necessaria ma non sufficiente, bisognerà, nel definire il successivo Piano di Sviluppo Turistico Territoriale,  valutare attentamente cosa è realmente spendibile in chiave di offerta turistica (risorse attrattive) e questo sarà fatto in relazione al grado di fruibilità, capacità di creare “massa critica” assieme alle attrattive e potenzialità offerte dal territorio e da una notevole quantità di variabili, non sempre facilmente gestibili.  

  1. c) Strutture della filiera turistica
  • Strutture ricettive
  • Strutture della ristorazione
  • Strutture di intrattenimento
  • Tour operator
  • Guide turistiche
  • Operatori culturali

 costanza

  1. d) Enti
  • Strutture pubbliche locali,
  • Strutture pubbliche regionali
  • Strutture pubbliche nazionali,
  • Sovrintendenza,
  • altro

 e) Infrastrutture

  • Viabilità
  • Trasporti
  • altro

 transfer-airport

 

Ignazio Caloggero

Tratto da: “Qualità, Turismo e Gestione del Patrimonio Culturale” di Ignazio Caloggero

 

Share This Post

Leave a Reply

Share
Share