Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Luoghi del Mito di Enea

Bene inserito nel registro LIM della Regione Sicilia (Luoghi del Sacro)  – Settore “I Luoghi del mito e delle Leggende” nella seguente sotto categoria: Luoghi degli eroi e delle leggende eroiche 

Luoghi indicati nel registro LIM 

  • Arcipelago dei Ciclopi (Aci Trezza)
  • Stele di Anchise (Litorale di Pizzolungo Erice)
  • Golfo di Trapani
  • Scilla e Cariddi (Stretto di Messina)

Del viaggio di Enea in Sicilia ne scrive Virgilio nel suo poema epico “Eneide”

“Giace de la Sicania al golfo avanti un’isoletta che a Plemmirio ondoso è posta incontro, e dagli antichi è detta per nome Ortigia. A quest’isola è fama che per vie sotto al mare il greco Alfeo vien da Dòride intatto, infin d’Arcadia per bocca d’Aretusa a mescolarsi con l’onde di Sicilia. E qui del loco venerammo i gran numi; indi varcammo del paludoso Eloro i campi opimi. Rademmo di Pachino i sassi alpestri, scoprimmo Camarina, e ‘l fato udimmo, che mal per lei fôra il suo stagno asciutto.
 
La pianura passammo de’ Geloi, di cui Gela è la terra, e Gela il fiume. Molto da lunge il gran monte Agragante vedemmo, e le sue torri e le sue spiagge che di razze fur già madri famose.
 
Col vento stesso indietro ne lasciammo la palmosa Seline; e ‘n su la punta giunti di Lilibeo, tosto girammo le sue cieche seccagne, e ‘l porto alfine del mal veduto Drepano afferrammo.”
Eneide, Libro III – Virgilio (70-19 a.C.)

 

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, Regione Sicilia

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share