Mandarino tardivo di Ciaculli

mandarino-tardivo-di-ciaculli

Prodotto inserito nell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali (PAT)

Tipologia PAT: Prodotti vegetali allo stato naturale o trasformati

Area di Produzione: E’ diffuso nel litorale tirrenico del Palermitano e nella provincia di Catania.

Scheda tecnica del prodotto agroalimentare tradizionale (P.A.T)

Caratteristiche: Il mandarino di Ciaculli si presenta con frutti di colore aranciato, di media grandezza, prevalentemente privo di semi, di sapore dolce e giustamente acidulo.

L’interesse della varietà è legato soprattutto al periodo di maturazione (febbraio-marzo), che coincide con  una scarsa presenza di agrumi concorrenti. La varietà è tendenzialmente apirena, di pezzatura non grande con buccia sottile che si distacca facilmente.

Territorio interessato alla produzione: E’ diffuso nel litorale tirrenico del Palermitano e nella provincia di Catania.

Note: Il mandarino è un agrume originario della Cina. E’ stato prodotto in Italia verso il 1800. La cultivar Tardivo di Ciaculli si è probabilmente originata da una mutazione gemmaria del mandarino Avana  individuata agli inizi degli anni 50.

Fonte Schede Pat: Regione Sicilia 

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Facebook Comments

Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Facebook Comments

    Share