Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
3.001
Luogo
Duomo

La Leggenda di San Gerlando e il Drago

Nei tempi antichi, quando in Sicilia c’erano gli Arabi, che avevano imposto la fede musulmana, a Girgenti viveva un terribile Drago che terrorizzava gli indifesi cittadini. Il Drago impose agli Agrigentini di consegnargli ogni giorno una giovane vergine per divorarla.
Pertanto ogni mattina una giovane veniva sorteggiata e consegnata alla bestia per placarne l’ira.
Il Papa seppe del fatto e mandò a chiamare S. Gerlando e il re normanno Ruggero perché liberassero la Sicilia dagli infedeli e Agrigento dal temibile Drago. Mentre Ruggero conquistava città dopo città, San Gerlando ad Agrigento convertì molti al cristianesimo e appena seppe del Drago e delle sue minacce assicurò il suo intervento. La sorte volle che fosse estratta la vergine figlia del re Ruggero e tutto era stato predisposto per consegnarla alla feroce belva.
San Gerlando decise quindi di sfidare il Drago.
Questi catturò e incatenò il Santo con pesanti catene e credette di avere vinto la sfida, ma S. Gerlando, miracolosamente, si liberò con un solo gesto delle catene e, preso un capello della Madonna – che la stessa Madre di Dio gli aveva dato – incatenò con quello il Drago.
Dopo aver usato tutte le proprie forze per tentare di spezzare il capello, il Drago, sfinito, dovette accettare la sconfitta.
Così San Gerlando imprigionò per sempre il Drago e restituì sana e salva a Ruggero la figlia. Grande fu la gioia ad Agrigento e tanti altri dopo questo miracolo riconobbero la potenza dell’Altissimo che operava – e ancora opera – attraverso il suo umile servo S. Gerlando, patrono di Agrigento.

(Fonte testo: https://www.agrigentoierieoggi.it/belle-leggende-agrigentine-dimenticate/)

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi: Ignazio Caloggero Web, 

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Condividi/Share
    Share
    Share