Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Collezione Veneroso

La collezione Veneroso è una collezione archeologica di epoca preistorica, dichiarata di eccezionale interesse storico ed archeologico.

Essa prende il suo nome dall’Avv. Primo Veneroso (Cagliari 15/06/1933-Sciacca 14/09/2014), uomo di cultura, appassionato di archeologia, che ha studiato, curato, pubblicato ed ampliato la collezione di famiglia, accorpata a fine ‘800. Si tratta di una collezione molto vasta, probabilmente la più estesa collezione privata archeologica sul territorio nazionale italiano, ed è costituita da numerosi reperti, la cui gran parte concerne ceramica preistorica, ma anche un considerevole numero di bronzi e diversi esemplari di ceramica greca di epoca storica, monetazione greca e romana.

Nella collezione spicca un notevole numero di ceramiche appartenenti al bicchiere “Campaniforme”, un’importante cultura ceramica diffusa in tutta l’Europa occidentale preistorica dalla Scandinavia al mediterraneo meridionale, dalla Spagna al territorio dell’attuale Repubblica Ceca. La collezione costituisce per questo fenomeno un autentico punto di riferimento[2].

I materiali della collezione mostrano la grande varietà stilistica del Campaniforme siciliano e consentono di rivalutare il posto della Sicilia nel contesto europeo di questo processo di diffusione; infatti, dopo essere stata a lungo considerata come marginale nella sfera Campaniforme, la Sicilia occidentale ha rivelato un’inaspettata fioritura di questa cultura grazie alla collezione Veneroso che per questo è stata oggetto di interesse a livello nazionale[3] ed internazionale da parte di studiosi Francesi del Collège de France[4] e Statunitensi attraverso pubblicazioni, numerosi articoli e tesi di laurea.

La maggioranza dei reperti, provengono con certezza da siti archeologici della Sicilia. La più alta incidenza si è registrata nell’epoca compresa tra Eneolitico e Bronzo antico.

L’ossatura dell’intera raccolta è costituita da specifici manufatti provenienti dalla stessa area. I manufatti sono quelli che toccano le problematiche legate agli stili di Moarda, Campaniforme e Castelluccio. L’areale di provenienza è quello intorno alla Sicilia Sud Occidentale, con saltuarie e significative attestazioni di altri contesti culturali da zone più distanti. (Fonte: Wikipedia)

Bene vincolato D:A 8189 del 17/12/97

COMUNICATO: Bene catalogato ma non geolocalizzato. Vi invitiamo a fornire il vostro contributo fornendoci informazioni utili  che ci permettano di geolocalizzare il bene catalogato. Si veda anche “Patrimonio Culturale da Geolocalizzare

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia, www.vocidicitta.it

Foto: assente

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente)
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share