Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Il Massacro dei fedeli nella Chiesa della Annunziata di Chiaramonte Gulfi

Foto: Ignazio Caloggero

Durante i vespri siciliani nel 1299 Chiaramonte Gulfi  fu distrutta dagli Angioini, i soldati francesi entrarono nella chiesa dell’Annunziata, uccidendo tutti i fedeli che vi si erano rifugiati, e perfino il sacerdote che aveva in mano il calice per l’Elevazione, interrompendo la messa nel suo momento più solenne. Dopo il saccheggio e lo sterminio avvenuto dentro la chiesa, i francesi andarono a festeggiare. A mezzanotte si sentì scoccare la campana della chiesa dell’Annunziata. Apparve il prete ucciso con il calice in mano seguito da tutti i fedeli. I  francesi, furono costretti da una forza misteriosa a seguirli fino in chiesa dove riprese la messa dal punto in cui era stata interrotta.  Finita la celebrazione un forte vento entrò in chiesa e le mura cominciarono a tremare. Dal basso si aprì una voragine dove precipitarono tutti i soldati francesi, subito dopo il pavimento si richiuse sopra di loro. 

Bene inserito nel registro LIM della Regione Sicilia (Luoghi del Sacro)  – Settore “Luoghi del Culto Mariano”

  • Chiesa della Annunziata di Chiaramonte Gulfi

Scheda “I luoghi del Culto Mariano”

 

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente)
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share