Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Leggenda della Pantofola della Regina Elisabetta

Secondo una leggenda l’anima della regina Elisabetta I (Regina della dinastia dei Tudor che governò l’Inghilterra, dal 1558 fino alla sua morte nel 1603) risiede nell’Etna, a causa di un patto che fece col diavolo in cambio del suo aiuto per salire sul trono d’Inghilterra.

La Regina Elisabetta I, secondo la tradizione popolare, ebbe molti amanti ma non si volle mai sposare e per questo venne definita la Regina Vergine. Quando la regina morì, Satana era al suo capezzale. Appena spirata, il diavolo se la portò via. Sorvolò il mare tempestoso, attraversò Francia e Italia, stanco dal viaggio e dal peso, per riposarsi della fatica del lungo volo, depose il corpo della Regina in cima alla Rocca Calanna. Ripreso il volo, cadde dal piede della Regina una pantofola tempestata di gemme, della quale, si dice, rimase impressa l’orma sulla rocca.

Rocca di Calanna (fonte Internet)

Molto tempo dopo, un pastorello, mentre faceva pascolare le sue pecore, vide sfavillare al sole la pantofola: ammirato la volle toccare, ma quale non fu la sorpresa quando si bruciò le mani! Fu chiamato allora un frate esorcista, grazie al quale la pantofola volò via,  andandosi a posare su una torre del castello di Maniace, presso Bronte. Della pantofola si tornò a parlare; quasi due secoli dopo, quando nel 1799 il castello di Maniace fu donato dai Borbone all’ammiraglio inglese Orazio Nelson, durante una festa da ballo tenuta a Palermo; perché in quell’occasione una dama misteriosa (il fantasma della regina Elisabetta) donò in gran segreto a Nelson un prezioso cofanetto, dentro il quale era custodita la fatidica pantofola; e gli raccomandò di non farla mai vedere a nessuno e di averne cura gelosissima; ma Nelson se la fece carpire dalla sua amante, Emma Hamilton; e la stessa notte gli apparve in sogno la misteriosa dama, che gli disse: “Sciagurato! Hai perduto la tua fortuna!”. Pochi giorni dopo Nelson morì nella battaglia di Trafalgar, il 21 ottobre 1805.

Castello di Nelson

Luoghi indicati nel registro LIM della Regione Sicilia (Luoghi dell’Identità e della Memoria)  – Settore “Luoghi delle leggende dei fantasmi”

  • Rupe di “Rocca Calanna” (Maletto, prov. Catania)
  • Abbazia di S. Maria di Maniace oggi Castello di Nelson (Bronte, prov. Catania)

Visita la Banca Dati del Patrimonio Culturale Immateriale siciliano  per conoscere altri beni immateriali

Visita Data Maps Heritage: Insieme delle Banche dati del Patrimonio Culturale siciliano   per conoscere altre banche dati (natura, barocco, archeologia, beni materiali e molto altro ancora)

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente)
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share