Lavoratori nella miniera di Zolfo

Lavoratori nella miniera di Zolfo

Lavoratori nelle miniere di Zolfo.
Foto di Fulvio Roiter (1953). Tratta dal suo libro ‘Visibilia’, due minatori al lavoro in una miniera di zolfo a Caltanissetta. Costretti a lavorare nudi per il caldo soffocante e perché i vesstiti si appiccicavano alla pelle-. Il poeta Alessio di Giovanni dedicò ai ‘carusi’, i bambini che trasportavano lo zolfo fuori dalla miniera e che cominciavano a lavorare già a sette o otto anni, questi versi: ‘…Scìnninu, nudi, ‘mmezzu li lurdduma / di li scalazzi ‘nfunnu allavancati; / e, ccomu a li pirreri s’accustuma, / vannu priannu: Gesùzzu, piatati!… / Ma ddoppu, essennu sutta lu smaceddu, /grìdanu, vastimiannu a la canina, / ca macari ‘ddu Cristu’ l’abbannuna…’

Lavoratori nella miniera di Zolfo Lavoratori nella miniera di Zolfo

Scopri altro su Archivio Storico Siciliano

Conosci le banche dati del Patrimonio Culturale siciliano: Data Maps Heritage

 

Facebook Comments

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Facebook Comments

    Share