Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

La Leggenda di Gammazita

La leggenda narra di una fanciulla catanese di nome Gammazita, bellissima e di grande virtù. Di lei si invaghì un soldato francese, le cui avance furono però disprezzate dalla giovane, che era già fidanzata con un ragazzo di nome Giordano. Proprio nel giorno del suo matrimonio, mentre Gammazita si recava come sempre a prendere l’acqua, il soldato la aggredì violentemente e la ragazza, vistasi preclusa ogni via di scampo, preferì gettarsi nel vicino pozzo piuttosto che cedere al disonore. Giordano, appreso quanto accaduto, si vendicò uccidendo a pugnalate il soldato. La fine della fanciulla e la sua virtù furono presi come esempio del patriottismo e dell’onestà delle donne catanesi, mentre i depositi di ferro che creavano macchie rosse sulle pareti del pozzo furono spiegati tradizionalmente come tracce del sangue di Gammazita. 

Un’altra leggenda vuole invece che il nome Gammazita nasca dalla unione di due parole Gemma e Zita (fidanzata) dal nome della ninfa Gemma di cui si innamoro Plutone, scatenando la gelosia di Proserpina che la trasformò in fonte.

Il Pozzo di Gammazita si trova a Catania in Via San Calogero (nei pressi di Piazza Currò). Il Pozzo in realtà fa parte di una serie di fontane pubbliche realizzate nel 1621 per volere di don Francesco Lanario, duca di Carpignano, soprintendente generale alle fortificazioni, che nell’ambito di un generale restauro dell’assetto difensivo della città, volle risistemare anche la zona della fonte. Le acque di Gammazita furono così imbrigliate e congiunte a quelle dell’Amenano, realizzando una serie di fontane pubbliche . A seguito dell’eruzione lavica del 1669, la fonte rimase sepolta sotto uno strato di 14 metri di lava, ma la sua importanza nella vita e nell’economia cittadina fece sì che fin già verso la metà del XVIII secolo fu riportata alla luce.

Visita la Banca Dati del Patrimonio Culturale Immateriale siciliano  per conoscere altri beni immateriali

Visita Data Maps Heritage: Insieme delle Banche dati del Patrimonio Culturale siciliano   per conoscere altre banche dati (natura, barocco, archeologia, beni materiali e molto altro ancora)

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente)
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Condividi/Share
    Share
    Share