Tu sei qui: Home » Heritageimmateriale » Mito di Poseidone

Mito di Poseidone

Verified
poseidone.jpg
Trapani, TP, Italia
messina
34 Via Torre di Ligny Trapani Sicilia 91100 IT

Mito di Poseidone

Identificato con il romano Nettuno, Poseidone appartiene, secondo la mitologia Greca, alla casta degli dei olimpici.

Figlio di Rea e di Cronos, è fratello di Zeus e di Plutone, con i quali  divide il dominio della terra. Zeus è considerato il padrone del cielo, Plutone il padrone degli inferi e Poseidone il signore del mare. Può scatenare temporali e, addirittura terremoti che provoca martellando il fondo marino con il suo tridente e viene spesso rappresentato armato di tridente, arma usata dai pescatori di tonno. Il tonno è, infatti, uno dei suoi attributi.

Lo si vede spesso rappresentato sopra un carro trascinato da cavalli, a volte  sostituiti da animali mostruosi, per metà uomini e per metà serpenti ed il carro è circondato da pesci, da delfini e da creature marine di ogni specie.

nettuno
Nettuno sul carro trainato da Ippocampi. Mosaico, III sec. d. C., dalla villa dell’Uadi Blibane.
(Sousse, Tunisia, Museo archeologico).

 Il culto del dio del mare non poteva certamente mancare in un posto circondato dal mare come la Sicilia. Qui è considerato padre di Trinaco, il più antico re di Sicilia, ma anche del re Siculo. Il leggendario popolo dei Lestrigoni, che avrebbe popolato la Sicilia nei tempi più remoti, è considerato suo discendente.

Del culto di Poseidone sono presenti tracce a Siracusa, Selinunte e Messina; in quest’ultima città, secondo quanto narrato da Diodoro Siculo (lib. IV.85), sarebbe stato eretto, dal figlio Orione un tempio in suo onore.

Il ritrovamento di monete che raffigurano la divinità, attesterebbe la presenza del culto anche in altre città siciliane quali Catania, Tindari, Palermo e Lipari[1].

Scheda dettagliata e indicazioni bibliografiche sulla nostra pagina tratta dallo studio di Ignazio Caloggero (Culti e Miti dell’Antica Sicilia): 

Poseidone (Nettuno)

Luoghi indicati nel registro LIM della Regione Sicilia (Luoghi dell’Identità e della Memoria):

  • Scoglio del “Mal Consiglio” (Trapani)
  • Stretto  di Messina

Scoglio del “Mal Consiglio” (Trapani)

Una leggenda dice che grazie alle preghiere dei trapanesi, una nave pirata che minacciava di attaccare la città, si fosse trasformata in roccia e che sia rimasta fossilizzata vicino alla Torre di Ligny. E’ lo “Scoglio del mal consiglio”, un gruppo di scogliere nella punta estrema di Trapani.
In questo scorcio di mare si è combattuta la Battaglia di Drepanum, uno scontro tra le navi dei Cartaginesi e quelle Romane nel corso della prima guerra punica 

Visita la Banca Dati del Patrimonio Culturale Immateriale siciliano  per conoscere altri beni immateriali

Visita Data Maps Heritage: Insieme delle Banche dati del Patrimonio Culturale siciliano   per conoscere altre banche dati (natura, barocco, archeologia, beni materiali e molto altro ancora)

poseidone.jpg 3 years ago
Showing 1 result
Rating
Featured/Unfeatured
Claimed/Unclaimed
Custonaci cave di marmo
16.71 km
Showing 1 - 40 of 125 results
Share