Tu sei qui: Home » Heritageimmateriale » La Grutta di li Panni

La Grutta di li Panni

Verified
Mercato Oro.jpg
Villalba, Caltanissetta, Italia (localizzazione orientativa)
Corso Niccolò Palmeri Villalba Sicilia 93010 IT

La Grutta di li Panni

Si racconta che in una grotta detta “di li panni” situata nella zona delle serre, in una sera piovosa vi si rifugiò un ragazzino con il suo gregge. Siccome non smetteva di diluviare, il ragazzo dopo aver cenato con un tozzo di pane e un po’ di formaggio, fu costretto a rimanere, per quella notte, nella grotta. Accoccolandosi alla meno peggio in un cantuccio riparato si addormentò. Ma a mezzanotte un canto modulato di un venditore lo risvegliò di colpo. Meravigliato, si guardò intorno e non vide più la fredda e buia grotta, ma un vero e proprio mercato con tantissime bancarelle e tanta gente intorno che andava e veniva, che vendeva e comprava. Si accorse subito della stranezza di quel mercato: tutto ciò che era esposto, sia che si trattasse di frutta, di torrone, di attrezzi o altro, era d’oro e d’argento. Si avvicinò alla bancarella della frutta e chiese il prezzo delle arance e delle mele. Il venditore rispose che poteva dargli quattro mele d’argento per un soldo, e quattro arance d’oro per due soldi. Il ragazzino frugò le tasche, trovò fortunosamente alcune monetine e comprò tutta la frutta che poté. Poi, dopo avere gironzolato in lungo e in largo nello strano mercato, si sentì stanco. Allora si scelse un posto al riparo dalla gente e cadde in un sonno profondo. Le prime luci dell’alba lo svegliarono, ed egli si accorse di essere all’interno della grotta che aveva scelto come rifugio la sera prima. Tutto rammaricato pensò al sogno che aveva fatto durante la notte, e anche se a malincuore si preparò ad uscire. Ma grande fu il suo stupore quando prendendo il proprio tascapane lo trovò insolitamente pesante. In tutta fretta lo aprì e vide la frutta d’oro e d’argento che aveva comprato nello strano mercato. Tutto contento tornò a casa e, da bravo figlio, consegnò la frutta al padre. Il padre vendette le mele e le arance e tutta la famiglia da quel momento divenne benestante. (Fonte: web, autore: sconosciuto)

Visita Data Maps Heritage: Insieme delle Banche dati del Patrimonio Culturale siciliano   per conoscere altre banche dati (natura, barocco, archeologia, beni materiali e molto altro ancora)

Mercato Oro.jpg 2 years ago
Showing 1 result
Rating
Featured/Unfeatured
Claimed/Unclaimed
Showing 1 - 40 of 231 results
Share