Tu sei qui: Home » Heritagegastronomia » Salina
Verified
vino-rosso (1).jpg
Vini   IGP   IGT
1 Strada Provinciale 182 Rinella Sicilia 98050 IT

Salina

Tipologia: Tipologia: IGP/IGT – Vino

Zona di produzione: Eolie

Riconoscimento: 19/02/1999

Disciplinare: Scarica il disciplinare

SCHEDA PRODOTTO

Il Salina IGP comprende le seguenti tipologie di vino: Bianco, Rosso, Rosato e Novello. L’Indicazione include anche numerose specificazioni da vitigno.

Zona di produzione

La zona di produzione del Salina IGP comprende l’intero territorio delle Isole Eolie in provincia di Messina, nella regione Sicilia.

Uvaggio

I vini a IGP Salina bianchi, rossi e rosati devono essere ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, da uno o più vitigni a bacca di colore corrispondente, idonei alla coltivazione nell’area interessata.

Descrizione tipologie di prodotto

Il Salina IGP Bianco, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore giallo paglierino; al naso ha profumi molti intensi che vanno dai frutti a polpa bianca alle susine, ai fiori di campo, alle erbe aromatiche; al palato ritornano le sensazioni dei vitigni impiegati in un vino secco, mediamente sapido e intenso. Può presentare anche la versione Frizzante. Il Salina IGP Rosso, da solo o con la specificazione da vitigno, ha un colore che si esprime nelle varie tonalità del rubino; al naso offre sfumature complesse, intense nel fruttato o nelle spezie; al palato è ricco di polpa, complesso, caldo e armonico. Può presentare anche le versioni Frizzante e Novello. Il Salina IGP Rosato, da solo o con la specificazione da vitigno, è di colore rosa cerasuolo; al naso ha profumi di fruttato con varia intensità; in bocca è secco, intenso con finale persistente. Può presentare anche la versione Frizzante. Per le uve aromatiche destinate alla produzione dei vini Salina IGP è consentito un leggero appassimento sulla pianta o sui graticci.

Specificazioni da vitigno

La IGP Salina con la specificazione di uno dei vitigni idonei alla coltivazione nel territorio della regione Sicilia è riservata ai vini ottenuti da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, per almeno l’85% dai corrispondenti vitigni. Possono concorrere, da sole o congiuntamente, alla produzione dei mosti e dei vini sopraindicati, le uve dei vitigni a bacca di colore analogo, idonee alla coltivazione nell’ambito dell’area interessata fino a un massimo del 15%. L’Indicazione Geografica Protetta Salina con la specificazione di due vitigni, è riservata ai vini ottenuti, anche nella tipologia Frizzante e Novello limitatamente ai vitigni a bacca rossa, da uve provenienti da vigneti composti, nell’ambito aziendale, dai corrispondenti vitigni, alle condizioni che il vino derivi esclusivamente da uve prodotte dai due vitigni ai quali si vuole fare riferimento, che il quantitativo di uva prodotta da ciascuno dei due vitigni sia comunque superiore al 15% del totale e che l’indicazione dei vitigni venga riportata in etichetta in ordine decrescente rispetto all’effettivo apporto delle uve da questi ottenute. I vini a Indicazione Geografica Protetta Salina, con la specificazione di uno o due vitigni possono essere prodotti anche nelle tipologie Frizzante e Novello limitatamente ai vitigni a bacca rossa. I vini Salina IGP con la specificazione del vitigno, oltre alle caratteristiche specificate per i vini del corrispondente colore, devono presentare le caratteristiche organolettiche proprie del vitigno.

Fonte Scheda: Banca Dati Qualigeo

Scopri altri aspetti della Banca Dati Patrimonio Enogastronomico siciliano 

Può interessarti una visione più ampia: Ricette e Sapori del Mediterraneo 

Se vuoi invece conoscere tutte le banche dati del Patrimonio Culturale siciliano: Data Maps Heritage

vino-rosso (1).jpg 2 years ago
  • You must to post comments
Showing 1 result
Rating
Featured/Unfeatured
Claimed/Unclaimed
Share