Tu sei qui: Home » Heritagegastronomia » Nfasciatieddi di Troina
Verified
nfasciateddi-Troina.jpg
2 Corso Campania Troina Sicilia 94018 IT

Nfasciatieddi di Troina

nfasciateddi-troina

 

Prodotto inserito nell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali (PAT)

Tipologia PAT : Paste fresche  e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria

Area di Produzione

Scheda tecnica del prodotto agroalimentare tradizionale (P.A.T)

Territorio interessato alla produzione: Troina.

Descrizione sintetica del prodotto: E’ un dolce da forno della pezzatura di 40-50 grammi, composto da un impasto di farina con vino cotto di ficodindia (succo concentrato), zucchero, farina, bucce di arance e limoni grattugiati e un po’ di cannella, il quale viene prima infornato e poi imbevuto a caldo con succo concentrato di ficodindia e cosparso di frutta secca tritata.

Descrizione delle metodiche di lavorazione e stagionatura: La farina viene setacciata e mescolata con zucchero, lievito di pane sciolto in acqua tiepida, e strutto, fino a ottenere una pasta molle.

Il composto di farcitura si ottiene portando ad ebollizione il vino cotto mescolato ad acqua, zucchero, sostanze aromatiche (bucce grattugiate e cannelle), e aggiungendo delle piccole quantità di farina fino a quando si otterrà un composto della giusta morbidezza. Dalla pasta si ricavano delle sfoglie di circa mezzo cm., sulle quali va posta la farcitura; la sfoglia già farcita viene chiusa congiungendone i margini, e al prodotto così ottenuto si fa assumere manualmente la forma voluta, che in genere è quella dritta con tagli obliqui. A questo punto si pone il tutto a lievitare per alcune ore. A fine lievitazione le paste sono disposte in una teglia e infornate a 250°C per una decina di minuti. Da fredde vanno intinte nel vino cotto di ficodindia portato in un tegame a ebollizione; disposte su un piatto da portata vanno infine cosparse di frutta secca  tritata mista a zucchero e cannella, e dello stesso mosto di ficodindia nel quale erano state intinte.

Materiali e attrezzature specifiche utilizzate per la preparazione e il condizionamento: Per la pasta: 1 Kg. di farina, 250 gr. di zucchero, 250 gr. di lievito di pane e 250 gr. di strutto, un po’ di acqua.

Per il composto di farcitura: 500 gr. di vino cotto, ½ litro di acqua, 1 buccia di arancia e 1 di limone grattugiate, un po’ di farina e un po’ di cannella. Per l’intingolo: frutta secca tritata (composta da mandorle, pistacchi, nocciole e noci abbrustolite), succo concentrato di ficodindia, un po’ di cannella.

Descrizione dei locali di lavorazione, conservazione e stagionatura: Si produce nei panifici e nelle pasticcerie di Troina, e in campagna ove il processo di produzione ricalca gli antichi schemi, compresa la cottura nel forno a legna.

Elementi che comprovino che le metodologie siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni: Si parla di tale prodotto in dei manoscritti del 1869 e 1912, dove il personale di cucina delle suore Benedettine di Clausura di Troina, espone e descrive i piatti e il processo per ottenere i prodotti della cucina tradizionale troinese.

 

Fonte Schede Pat: Regione Sicilia

Scopri altri aspetti della Banca Dati Patrimonio Enogastronomico siciliano 

Può interessarti una visione più ampia: Ricette e Sapori del Mediterraneo 

Se vuoi invece conoscere tutte le banche dati del Patrimonio Culturale siciliano: Data Maps Heritage

nfasciateddi-Troina.jpg 2 years ago
  • You must to post comments
Showing 1 result
Rating
Featured/Unfeatured
Claimed/Unclaimed
Showing 1 - 20 of 459 results
Share