Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Villa Roccaforte

La villa Roccaforte, precedentemente denominata villa Burgarella, è stata edificata intorno al 1870, insiste su un’area di forma regolare all’interno di una vasta tenuta, posta in pendio, di proprietà della famiglia Zammarano, dalla quale si domina tutta la vallata sottostante.
La struttura edilizia della villa si sviluppa attorno ad una corte interna su cui prospetta la casa dei proprietari e il corpo dei servizi con annessi i magazzini e le stalle.
Il corpo principale del fabbricato è costituito dalla casa di tipo ottocentesco, simmetrica rispetto all’asse della facciata. Al di là del muro laterale e posteriore della villa si estende un’ampia area adibita a giardino che è stato in parte manomesso per motivi utilitaristici.
Infatti in questo giardino le istanze dilettevoli e l’assunto utilitarista sono compresi in uno stesso sistema, oltre alle passeggiate romantiche, al boschetto, al parterre, vi si trovano anche l’orto, il vigneto e il frutteto. Il giardino pur fondandosi in un tracciato regolare è improntato a quella attenzione per il paesaggio e per le forme della natura che è riflesso di precisi interessi naturalistici di alcuni ambienti siciliani.
L’impianto del giardino è costituito da due parti distinte: il giardino antistante il prospetto principale e laterale della villa ripartito in parterres geometrici da aiuole, bordate da siepi di bosco, con fiori ed esemplari isolati di specie arbustive esotiche ed un’area, estesa fra il prospetto posteriore e laterale, attualmente in stato di inselvatichimento, segnata da un canale di scolo delle acque e da una vasca che raccoglie le acque di una piccola sorgente che si trova più a monte.
Scansione principale dell’intero giardino è quella operata dai tre viali di lecci, di ficus Benjamina e di palme Phoenic che ripartiscono l’area in rettangoli utilizzati a frutteto ed agrumeto.
Elemento di particolare interesse è la disposizione a cerchio dei cipressi che vengono a configurare una capanna

(Fonte: Decreto 18/10/1999 pubblicato nella G.U.R.S N. 35/2001 “Dichiarazione di notevole interesse pubblico di alcune ville e giardini storici ubicati nel territorio comunale di Trapani ed Erice”.

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Scopri altro su Banca dati del Patrimono Materiale di Sicilia

Conosci le banche dati del Patrimonio Culturale siciliano: Data Maps Heritage

Condividi/Share
Share
Informazioni di contatto
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share