Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
vicolo pantelleria, palermo

Villa Pantelleria

Situata nella Piana dei Colli, fu creata come residenza estiva nobiliare. L’edificio, di due piani, presenta una pianta rettangolare ed un vasto giardino, e venne costruito in un’area dove originariamente sorgevano un baglio ed un rustico.

Storia

Villa Pantelleria fu costruita nel 1734 per volontà di Francesco Requesens,[3] membro del ramo di Pantelleria della famiglia Requesens.

Costruita come residenza estiva, nel corso del tempo la villa passò da un proprietario all’altro, tutti nobili, i quali ne mantennero l’uso originario. Fu solo nel 1977 che la villa cambiò utilizzo, venendo destinata allo svolgimento di attività culturali e musicali.[2]

Negli anni ’90 la villa fu acquistata da un membro di Cosa Nostra, e solo nel 2001 la magistratura ne dispose il sequestro e l’affidò al comune di Palermo. Dopo un periodo in cui la villa visse in uno stato di abbandono, il comune ne affidò la gestione ad una associazione culturale, adibendo l’edificio a sede di spettacoli ed eventi culturali.

Nel 2014 la villa venne sequestrata a causa delle sue condizioni precarie (sia parte dell’edificio che le mura del giardino risultavano infatti a rischio di crollo o già crollate), ma anche a causa dell’abusivismo edilizio presente attorno alla villa.

Nonostante le richieste avanzate al comune per la riqualificazione del parco e della villa, questa non è ancora avvenuta per mancanza di fondi.

Il parco

Villa Pantelleria è circondata da un vasto parco (almeno 20 000 m²) a cui si accede da una strada delimitata da due piloni su cui sono rappresentati due leoni, simbolo della famiglia Requesens. Nel parco sono presenti edifici originariamente destinati a servizi vari. Il cortile che conduce alla villa è attraversato da vari sentieri immersi nella vegetazione, che portano ad un immenso giardino su cui si affaccia la villa. (Fonte testo: wikipedia)

Bene vincolato ai sensi della legge 1089/1939 

scarica testo:

D.A. n. 2104 del 07.08.1990

 

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi: Ignazio Caloggero Web, 

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

 

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Share This Post
    Share