Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Via Ambleri, 52, 90126 Palermo PA

Villa Naselli di Gela all’ Ambleri (Villa Agliata-Naselli)

La villa si trova poco distante dal centro storico di Palermo, nella vecchia borgata contadina di Villagrazia, un tempo contrada Ambleri, posta tra il fiume Oreto ed il Monte Orecchiuta.

È conosciuta anche come Villa Agliata-Naselli o Naselli-Ambleri, dal nome delle famiglie proprietarie e della località in cui si trova; in particolare, Ambleri (dall’arabo ayn billawri, “fonte cristallina”) è il nome della sorgente d’acqua che ancor oggi scaturisce nel giardino della villa. Il complesso della villa rappresenta uno dei casi tipici nella campagna palermitana di baglio agricolo ampliato e migliorato nei secoli ed elevato al rango di villa; probabilmente di origine molto antica, si tramanda che sia stato edificato sui resti di alcune costruzioni di età araba, poste a difesa della fonte Ambleri. La prima famiglia proprietaria di cui si ha notizie è quella degli Alliata (o Agliata) di Villafranca, che, la possedevano già dalla seconda metà del XV secolo; successivamente, nel settecento, la proprietà pervenne ai conti Naselli dei duchi di Gela, che ne sono ancora i proprietari e gelosi custodi. In particolare si deve ricordare l’ultimo conte Francesco Paolo Naselli che ha curato il restauro della gran parte degli edifici ed ha migliorato il giardino anche con l’impianto di essenze esotiche, quali Kiwi ed Anona.
Ad ogni passaggio di proprietà la villa venne riammodernata ed adattata ai gusti dell’epoca, ogni famiglia ed ogni persona vi aggiunse del proprio; quella oggi visibile è l’ultima veste architettonica datale dai Naselli tra il XVIII ed il XX secolo. La villa, ancora circondata dall’antico giardino siciliano coltivato ad agrumi, è formata da un complesso di edifici disposti attorno ad una corte, cui si accede dal portale seicentesco sormontato dallo stemma di famiglia: l’abitazione padronale, con annessa una torre neogotica ed un elegante giardino pensile barocco, ed i corpi bassi, un tempo stalle e magazzini, tra cui si notano anche l’ex casa del custode, in origine un belvedere porticato sulla piana di Palermo (restano alcuni archi quattrocenteschi), e la cappella in stile neogotico edificata a fine Ottocento.La villa è conosciuta per la sua Camera dello Scirocco, fatta costruire 1552 dal magnifico Gerardo Alliata, un’opera idraulica per la captazione dell’acqua di Ambleri ma anche luogo dove godere del fresco nelle afose giornate estive. (Fonte testo: Comune di Palermo)

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message