Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Strada Mura di Dionisio

Torre Targia

Torre a pianta quadrata,di m. 7,60 per lato, alta m. 12,40 ; il basamento è munito di contrafforti alti m. 2,67 e larghi m. 1,38. La struttura in opus incertum è rivestita di pietra squadrata ai cantonali e alla base. E’ composta da due  piani più il terrazzo. Al piano terra il portone di ingresso, e sui quattro lati finestre. La finestra sull’ingresso è in asse con esso ed è sovrastata dal piombatoio sostenuto da mensoloni con decoro ad arco e tripla modanatura. Nel lato
nord-est fra le finestre del primo e del secondo piano, lapide murata con epigrafe che documenta sulla data di costruzione e sul nome del proprietario e fondatore. Sul prospetto di sud-est è addossata una fabbrica di epoca  successiva. Ai lati della finestra del 1° piano due feritoie, e in corrispondenza del terrazzo, l’abbaino di copertura della scaletta. Il collegamento fra i piani era costituito da una scala volante di legno e da una rampa in muratura di 15 gradini illuminata da una feritoia. La terrazza si raggiungeva con una scala volante che si agganciava con una rampa di 16 gradini. La torre doveva terminare con un coronamento merlato che è andato perduto. Al suo posto c’è un
parapetto continuo. 

Notizie storiche relative al bene

Nel 1558, Fazello ricorda la contrada Targia con la sua torre eretta di recente. (I; III, IV, p.204) Nel 1584 ca, nel primo libro Camillani menziona la località e la torre Nel 1797, Villabianca menziona due torri di cui una è la nostra

F. Maurici, A. Fresina, F. Militello, Le torri nei paesaggi costieri siciliani(secoli XIII- XIX) Torri del Val di Noto e del Val Demone, Regione Siciliana, Assessorato Regionale BB. CC. AA. e P. I. , Palermo 2008

Area di interesse archeologico, art. 142 lett.m) D.lgs. 42/04  ((Fonte testo: scheda n. 79.  Piano Paesaggistico della provincia di Siracusa: Beni Archeologici) 

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Google

Contributi informativi: Ignazio Caloggero Web, 

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Share This Post
    Share