Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Riserva Fiume Irminio

Tipologia sito
RNSB = Riserva Naturale Speciale Biologica

Codici WDPA/EUAP:   161994 / EUAP0379

  • Ex Province interessate: Ragusa
  • Comuni interessati: Ragusa, Scicli
  • Ente Gestore: Ex Provincia Regionale di Ragusa

Siti Natura 2000 correlati

Descrizione

La Riserva è stata istituita con Decreto Assessorato Regionale Territorio e Ambiente n.241 del 7 Giugno 1985.  La riserva, interessa l’area posta alla  foce del fiume Irminio, ricade nei territori comunali di Ragusa e Scicli ed ha un’estensione di circa 130 ettari tra area di riserva (zona A) e area di preriserva (zona B).  E’ presente un Centro visite allocato nel Casale che ospita un piccolo Museo Naturalistico.

Il territorio è costituito da una zona costiera che si affaccia sul Mar Mediterraneo con coste sabbiose ma anche con falesie strapiombanti in mare.

Flora.

La flora è costituita prevalentemente da macchia mediterranea e presenta un campionario piuttosto vasto di vegetazione nella quale si distinguono le seguenti specie: lentisco, calcatreppola marittima, giglio di mare, salsola, ravastrello, efedra, ginepro. spina santa insulare, cannuccia di palude, giunco pungente, tamerice, e molte altre.
Lungo le rive del fiume, avente andamento torrentizio, si possono trovare piante di alto fusto costituenti la foresta di cui al nome della riserva. Le piante più presenti sono il pioppo ed il salice oltre che a qualche eucaliptus. Le piccole falesie degradanti verso il mare sono popolate da agave, palma nana. 

lentisco

Lentisco

calcatreppola

Calcatreppola

Giglio di mare

Giglio di mare

salsola

Salsola

ravastrello

Ravastrello

efedra

Efedra

ginepro

Ginepro

Spina santa insulare

cannuccia di palude

Cannuccia di Palude

giunco

Giunco pungente

Tamerice

Tamerice

Palama Nana

Palma nana

 

Fauna.

La fauna è costituita, per la maggior parte, da uccelli migratori che usano la riserva come area di sosta durante la migrazione dall’Africa al nord Europa e viceversa.
 

Tra alcune delle specie segnalate: il Martin pescatore, l’Airone cenerino, il Cormorano, la Garzetta, la Marzaiola, la Gallinella d’acqua, la Folaga, il Cavaliere d’Italia, l’Upupa, il Gruccione, la ballerina gialla, la ballerina bianca, la Poiana, il Falco di palude.

Sono presenti anche rettili: il Colubro leopardino, il Biacco, la biscia d’acqua, il Ramarro.

Tra gli anfibi sono segnalate la Rana verde, il Rospo.

Per i mammiferi è presente la Volpe, il Coniglio, la Donnola, la Martora. 

Airone cenerino

Airone cenerino

Ballerina bianca

Ballerina bianca

Ballerina gialla

Ballerina gialla

Cavaliere d'Italia

Cavaliere d’Italia

Cormorano

Cormorano

Falco di palude

Falco di palude

Folaga

Folaga

Gallinella d'acqua

Gallinella d’acqua

Garzetta

Garzetta

Gruccione

Gruccione

Martin pescatore

Martin pescatore

Marzaiola

Marzaiola

Poiana

Poiana

Upupa

Upupa

Biacco

Biacco

Biscia d'acqua

Biscia d’acqua

Colubro leopardino

Colubro leopardino

Donnola

Donnola

Martora

Martora

Ramarro

Ramarro

Recente è l’introduzione di esemplari di Nutria  e Cinghiale.

nutria

Documenti e Link

Decreto di istituzione

Modifica della perimetrazione

Convenzione Gestione

Regolamento

Modifica della perimetrazione della riserva naturale

 

 
Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente)
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share