Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Strada Provinciale 44

Pantano Longarini – Porto canale     

Pantano Longarini – Porto canale – Età tardo antica

A sud della provincia di Siracusa, quasi al confine con quella di Ragusa, a ridosso della linea costiera si trova il pantano dove nel 1963 in occasione dei lavori di scavo per il drenaggio dei canali all’interno, si rinvenne un relitto del VII sec. d.C. Il ritrovamento rilevò l’importanza del pantano come porto interno protetto dai marosi e come possibile bacino di carenaggio. Un canale oggi ostruito da dune lo metteva in comunicazione con il mare dell’ampia insenatura di porto Ulisse. Infatti il promontorio che si allunga sul mare ad ovest del pantano, Punta Castellazzo, doveva essere l’estrema propagine della città di Apolline, la cui estensione doveva andare ben oltre la punta e anche nel territorio retrospicente. Indagini eseguite in mare a ridosso del promontorio hanno rilevato la presenza di strutture murarie e frammenti ceramici del III e del IV sec. d. C.  

Fonti bibliografiche:

G. Guzzardi, B. Basile, Il Capo Pachino nell’antichità, La Magna Grecia e il mare. Studi di Storia Marittima, Taranto 1996, pp.206 G. Lena, B. Basile, G. Di Stefano, Approdi, porti insediamenti costieri e linee di costa della Sicilia Sud –Orientale, Società Siracusana di Storia Patria 1988, pp.16, pp.72 

Area di interesse archeologico, art. 142 lett.m) D.lgs. 42/04

(Fonte testo scheda di rilevazione n. 368 Piano Paesistico della Provincia di Siracusa  – Beni Archeologici)

Schede Beni Archeologici Piano Paesaggistico di Siracusa

COMUNICATO: Bene catalogato ma geolocalizzato parzialmente. Vi invitiamo a fornire il vostro contributo fornendoci informazioni utili  che ci permettano di geolocalizzare il bene catalogato. Si veda anche “Patrimonio Culturale da Geolocalizzare

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia 

Foto:  Scheda su indicata

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Condividi/Share
    Share
    Share