Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Palazzo Manganelli

Costruito dalla famiglia Tornabene nel 1400, passato alla famiglia Sigona fu venduto nel 1505 a don Alvaro Paternò pretore e senatore di Catania, Ambasciatore alla Regina, al Viceré e ai Parlamenti Riuniti ecc. all’epoca il Palazzo aveva un solo piano e in stile catalano. Danneggiato pesantemente nel terremoto del 1693, fu da don Antonio Paternò VI Barone dei Manganelli ricostruito con gli architetti Alonzo Di Benedetto e Felice Palazzotto.

Attualmente il Palazzo ha una facciata in puro stile tardo barocco/rococò, splendido risulta essere il giardino pensile, rinomatissimo nella città di Catania, esteso su due livelli uniti da una romantica scala con due fontane e un ninfeo, che si appoggia su una parte delle antiche mura cittadine oramai demolite. Nel XX secolo dai Paternò il Palazzo è pervenuto ai Principi Borghese di Roma per il matrimonio di donna Angela Paternò VII principessa di Sperlinga dei Manganelli dama di corte della Regina d’Italia Maria José di Savoia con don Flavio Principe Borghese XII principe di Sulmona. Attualmente è di proprietà dei discendenti, Principi Borghese che lo utilizzano come dimora.

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, Web 

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente)
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share