Neviera di contrada Moncibella
Street View (se presente)
Descrizione

Neviera di contrada Moncibella 

Edificio, in massima parte ipogeo, realizzato per la parte sotterranea con rivestimento in muratura continua in blocchi di pietrame informe. Copertura con doppia cupola, realizzata anch‘essa con blocchi non squadrati di basalto. La neviera sorge in contrada Moncibella ed è raggiungibile dal paese di Buccheri percorrendo la strada statale n. 124 verso Siracusa fino all ‘incrocio sulla sinistra con la strada provinciale n. 10 Cassaro-FerlaBuccheri. Percorrendo la strada per circa settecento metri si incontra sulla sinistra una strada secondaria senza uscita che si segue per circa quattrocento metri fino a raggiungere un‘area collinare al cui sommo è individuabile il bene. La neviera presenta un ampio crollo della struttura e del manto di copertura nella parte est, nella parte rimanente, sconnessione dei conci e presenza di piante infestanti cresciute sulla terra usata per compattare il manto di rivestimento esterno. All‘interno si rileva la presenza di umidità con la conseguente diffusione di muschi e licheni.

Osservazioni:

La cupola del lato ovest del bene presenta una configurazione architettonica particolare per alcune tipologie di neviere con l ‘interposizione, nell‘estradosso, di blocchi squadrati disposti a raggiera. Il rivestimento esterno della struttura, infatti, è formato da conci di calcare non squadrati e di piccola pezzatura compattati da terra che occupano interamente gli spazi fra una raggiera e l‘altra svolgendo la funzione precipua di impermeabilizzare la copertura e di impedirne il dilavamento. Questa neviera, privata da un crollo di parte del lato est, presenta, oggi visibili, un‘apertura sul lato nord, forse chiusa in origina da un porticina, ed un‘altra, quadrata e di piccole dimensioni da cui veniva buttata la neve, al sommo; inoltre, seppur non rilevabile per la difficoltà di raggiungere il fondo, sicuramente mantiene un elemento comune a tutte le tipologie di neviere, ossia il
canale di scolo sotterraneo delle acque sciolte, che tecnicamente era scavato sotto il piano interno ed in pendenza, a partire dal centro, per consentire il drenaggio della neviera e, quindi, per eliminare facilmente l‘acqua in eccesso. Il fondo della neviera, proprio perché era ampiamente sotto il piano di calpestio esterno, infine, doveva essere raggiungibile necessariamente mediante una scala in pietra realizzata lungo la parete interna; ma la totale assenza di tracce residue lascia supporre che nel caso in esame la struttura di collegamento sia stata mobile

(Fonte testo: Catalogo generale dei Beni Culturali). 

Scarica scheda completa  ICCD15057276

Articolo di approfondimento : Neviere di Sicilia

COMUNICATO: Bene catalogato ma non geolocalizzato. Vi invitiamo a fornire il vostro contributo fornendoci informazioni utili  che ci permettano di geolocalizzare il bene catalogato. Si veda anche “Patrimonio Culturale da Geolocalizzare

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Clicca per vedere su Google Maps
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione
[contact-form-7 id="18385"]
Share