Necropoli di Contrada Ciachea
Street View (se presente)
Descrizione

Necropoli di Contrada Ciachea

Nota: Georeferenziazione a titolo orientativo da rivedere!

Necropoli preistorica: tombe a forno dell’eneolitico   (Fonte: Linee Guida Paesaggistiche)

Il sito si trova tra la linea ferrata e la SS.113 al km 280,9. Nel 1877 Antonio Salinas, direttore del Museo Nazionale di Palermo, fu avvertito dal prof. Gaetano Giorgio Gemmellaro, che in una cava di calcarenite erano venute alla luce delle tombe. Il 27 giugno ebbe luogo un sopralluogo al quale presero pure parte l’arch. Patricolo ed il principe di Scalea, Reggio Commissario della Direzione degli Scavi e Musei di Antichità. “Ebbimo l’occasione, scrive Salinas, di presenziare al rinettamento di un sepolcro ancora integro”. Nelle cella si trovarono 4 vasi ai quali si aggiunse un’olletta ed un boccaletto ricevuti in dono dai Sig.ri Siracusa e Todaro. Antonio De Gregorio in visita al Museo di Palermo trova esposti, provenienti da Ciachea, 19 vasi; Jonle Bovio Marconi qualche anno dopo ne conta trenta fra integri e ricomposti che sarebbero stati recuperati nel 1877. .   (Fonte del testo: Giovanni Mannino Piero Galati : Carini Carta Archeologica)

Sito sottoposto a vincolo archeologico

COMUNICATO: Bene catalogato ma parzialmente geolocalizzato. Vi invitiamo a fornire il vostro contributo fornendoci informazioni utili  che ci permettano di geolocalizzare il bene catalogato. Si veda anche “Patrimonio Culturale da Geolocalizzare

Documenti di approfondimento:

Giovanni Mannino Piero Galati : Carini Carta Archeologica. Scarica file:  APPUNTI_PER_LA_CARTA_ARCHEOLOGICA_DI_CAR

Giovanni Mannino: Guida alla Preistoria del Palermitano – Elenco dei siti preistorici  della provincia di Palermo – istituto Siciliani Studi Politici ed Economici – 2008 – Pubblicazione realizzata con il contributo dell’Assessorato Regionale Beni Culturali,
Ambientali e della Pubblica Istruzione.   
Scarica il documento:  Guida-Preistoria-del-Palermitano_10c8pt2p

Inserimento scheda : Ignazio Caloggero

Foto:  

Contributi informativi: Ignazio Caloggero Web

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

 

Clicca per vedere su Google Maps
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Share