Monte Sambughetti, Monte Campanito (ITA060006)

Tipologia sito: ZSC – Zona Speciale di Conservazione 

Codice: ITA060006 – Ettari: 3670

Descrizione:

L’area del SIC si estende complessivamente per circa circa 3.543 ettari, nell’ambito del territorio comunale di Cerami, Nicosia (provincia di Enna) e Mistretta
(prov. Messina). Il sito include l’omonima Riserva naturale e si sviluppa lungo l’ampia dorsale disposta con andamento est-ovest, la quale culmina vette di M.
Campanito (m 1512) e M. Sambughetti (m 1558), oltre ad altre cime disposte in crinale, quali M. Coniglio (m 1084) e M. S. Martino (m 1204). Dal punto di vista
geologico, l’area è prevalentemente ascritta all’Unità di Maragone del Complesso Panormide (LENTINI et al., 2000); si tratta prevalentemente di aspetti del Flysch
Numidico, caratterizzato da un’alternanza di argilliti silicee, argille siltose grigio-brune scagliettate e di quarzareniti o quarzosiltiti grige a cemento siliceo talora in
grossi banchi. Dal punto di vista bioclimatico, il territorio rientra tra le fasce del mesomediterraneo (temperatura media annua fra 16-13 °C) e quella del
supramediterraneo (temperatura media annua inferiore = 13 °C), con ombrotipo variabile fra il subumido (piovosità media annua di 600-1000 mm) e l’umido
(piovosità media annua = 1000 mm), man mano che si sale di quota. Il paesaggio vegetale è in prevalenza fisionomizzato da ampie estensioni pascolive, cui
sono talora frammisti arbusteti, boscaglie e lembi boschivi. Dal punto di vista sindinamico buona parte dell’area viene riferita alla serie del Cerro (Arrhenathero
nebrodensis-Querco cerridis sigmetum) ed a quella del Faggio (Aquifolio-Fago sylvaticae sigmetum), la quale ultima si sostituisce oltre i 1400 metri di quota; le
stesse serie sono in buona parte rappresentate da aspetti secondari – in particolare le praterie mesofile – quale risultato dell’utilizzazione tradizionale del territorio
attraverso l’attività agro-silvo-pastorale. All’interno del biotopo sono presenti degli ambienti umidi, alcuni dei quali di rilevante interesse floristico-fitocenotico. E’ il
caso dei due laghetti ubicati a nord della vetta di Monte Campanito, rispettivamente, a 1257 ed a 1264 metri di quota (BRULLO et al., 1994; GIANGUZZI, 1999),
nel cui ambito si sviluppano peculiari cinture di vegetazione igro-idrofila, ricche di entità che in Sicilia sono alquanto rare e ritenute di rilevanza fitogeografica.
4.2 Quality and importance
Comprensorio di elevato interesse forestale, nonché floristico-fitocenotico e faunistico, caratterizzato dalla presenza di interessanti ambienti umidi, segnalati
come vere emergenze naturalistico-ambientali. Sono presenti diverse entità floristiche rare o ritenute di notevole interesse fitogeografico (vedi sezione 3.3D). Il
sito ospita una elevata diversità faunista comprendente specie rare e/o minacciate

 

 

Fonte: Ministero dell’Ambiente Formulario Natura 2000

Dati ministeriali: Formulario Natura 2000

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, Regione Sicilia

Nota esclusione responsabilità

Facebook Comments

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Facebook Comments

    Share