Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000

Monte Chibbò – Contrada Balata

L’area interessata, naturale prolungamento dell’abitato, si sviluppa su di un terreno occupato in prevalenza da affioramenti rocciosi, soprattutto lungo la scarpata NO. Quasi tutte le tombe individuate sono state violate; nella maggior parte dei casi si tratta di tombe a fossa, scavate nella roccia calcarea. La copertura era costituita da lastre di pietra appoggiate su una risega ricavata sul bordo superiore della fossa; altri tipi di sepolture dovevano insistere negli spazi di terreno lasciati liberi dagli affioramenti rocciosi, come si deduce da pochi frammenti di solenes sparsi in superficie. Poche tracce restano di una tomba monumentale, che occupava originariamente uno spazio rettangolare delimitato da un filare di pietre allineate. Interessante è la cosiddetta Tomba 1, a fossa scavata nella roccia. Della sepoltura ad inumazione faceva parte anche una deposizione
entro bacino di bronzo. Si segnala tra gli elementi di corredo un bacino di bronzo con orlo perlato in lamina bronzea martellinata. Dal materiale recuperato all’interno della tomba monumentale delimitata da pietre si annoverano frammenti di crateri, oinochoai, patere e coppe con decorazioni comuni al repertorio della ceramica indigena. La tomba è databile intorno alla metà del V sec. a.C.
 
Età greca (ultimi decenni VI – inizio V sec. a.C.) 
 

Fonte testo: Relazione archeologica Elettrodotto a 380KV in doppia terna – Chiaramonte Gulfi – Ciminna ( https://va.minambiente.it/File/Documento/62560)

altri documenti: https://va.minambiente.it/it-IT/Oggetti/Documentazione/1016/1303?pagina=10

 

COMUNICATO: Bene catalogato ma parzialmente geolocalizzato. Vi invitiamo a fornire il vostro contributo fornendoci informazioni utili  che ci permettano di geolocalizzare il bene catalogato. Si veda anche “Patrimonio Culturale da Geolocalizzare

Documento di approfondimento: Himera Città Greca, guida alla storia e ai monumenti di Stefano Vassallo, Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali, Servizio Beni Archeologici_ Palermo 2005 : Scarica file: Himera_citta_greca_2005

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto:  

Contributi informativi: Relazione archeologica Elettrodotto a 380KV in doppia terna – Chiaramonte Gulfi – Ciminna/ Ignazio Caloggero/ Web

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

 

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Condividi/Share
    Share
    Share