Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
Via San Raineri
Via Sottocastaneto
83-85 Via San Giovanni
71 Via XX Settembre
8 Via Lazio
Via Banca
4 Via Filippo Corridoni
21 Via XX Giugno 1950
8-11 Contrada Annunziata
118 Strada Provinciale 110
49-51 Via Umberto I
4 Via Don Luigi Sturzo
28 Quartiere Serro
124 Via Scipione Rebiba
40 Via San Filippo
75 SS113
Via Trapesi
Via Generale Artale
5 Via Lombardo
114 Via Libertà
17 Via Conceria
20 Via Cimitero
Strada Provinciale 161

I luoghi di Ruggero
La dinastia normanna tra conquiste e territori pacificati compendio di acculturazione e religiosità, continuità linguistica e valori cavallereschi

Ruggero d’Altavilla

Roger_I_of_SicilyRuggero I di Sicilia, conosciuto anche come Ruggero d’Altavila, figlio di Tancredi d’Altavilla e fratello di Roberto il Guiscardo della dinastia degli Altavilla, fu il conquistatore e il primo Gran Conte di Sicilia (1062). Ruggero inizio la conquista della Sicilia nel 1061 prendendo Messina e terminandone la conquista nel 1091 con la resa dei saraceni di Noto. Dopo aver riportato la religione cattolica in Sicilia, pose a capo delle diocesi vescovi da lui scelti, finché ottenne (1099) da Urbano II la legazia apostolica  Tale istituzione, concedeva ad un sovrano laico molti privilegi amministrativi, fra i quali la possibilità di gestire le cariche episcopali e il patrimonio finanziario delle diocesi

A Ruggero I succedette il figlio Ruggero II conosciuto anche come Ruggero il normanno, che fu conte di Sicilia dal 1105 e re di Sicilia, Puglia e Calabria dal 1130 al 1154.

I luoghi interessati al riconoscimento della Regione Sicilia, sono stati inseriti, con decreto dell’Assessore per i beni culturali e l’identità siciliana n. 18/Gab. del 13 luglio 2016  nella Carta regionale dell’identità e della memoria, nella categoria dei luoghi delle Personalità Storiche e della Cultura. I luoghi sono in stretta correlazione con quelli legati al riconoscimento dell’idioma gallo-italico che trae origine prorpio dalla presenza normanna nella parte settentrionale e centrale della Sicilia,

Data del riconoscimento 13/07/2016 (pubblicazione nella Gurs n. 35 del 12/08/2016)

I luoghi che rappresentano centri di rilevanza culturale per la conoscenza dei luoghi del Conte Ruggero sono 23:

  • Messina
  • Rometta
  • Milazzo
  • Patti
  • Oliveri
  • Tripi
  • Novara di Sicilia
  • Fondachelli Fantina
  • S. Piero Patti
  • Montalbano Elicona
  • Roccella Valdemone
  • Francavilla di Sicilia
  • Frazzanò
  • San Marco d’Alunzio
  • San Domenica Vittoria
  • Acquedolci
  • Caronia
  • San Fratello
  • Tusa
  • Mistretta
  • Capizzi
  • Militello Rosmarino
  • Alcara Li Fusi

Ruggero_I

Le motivazioni che hanno portato al riconoscimento dei Luoghi di Ruggero:

CONSIDERATO che a seguito della conquista militare della Sicilia compiuta da Ruggero d’Altavilla, iniziata nel 1061 con la presa di Messina e terminata nel 1091 con la caduta di Noto, i Normanni liberarono l’isola dal dominio musulmano;

CONSIDERATO che l’eredità del Conte Ruggero d’Altavilla nel paesaggio culturale e identitario di Sicilia, dislocata da Messina al territorio nebroideo, dall’Etna alla Sicilia centro meridionale, oltreché a Palermo e nelle aeree circostanti, restituisce intatta, in popolazioni e antichi manieri, una memoria che appartiene alla storia dell’Isola. conquistata e popolata da Galli e Lombardi che diffusero e fecero assimilare la propria civiltà fin qui rappresentata, oltre che dal dialetto gallo-italico, dalla presenza diffusa di architetture fortificate e monasteriali risalenti alla “prima conquista” (metà XI sec.), meritevoli di unitaria conoscenza, salvaguardia e valorizzazione, costituendo identità e memoria di usi, tradizioni religiose e linguistiche;

CONSIDERATO che le tracce significative del percorso di conquista e civilizzazione voluta dal Conte Ruggero ancor oggi si conservano, salvaguardate con plurisecolare continuità e concettualmente valorizzate dalle comunità interessate;

RITENUTO che nelle varie località interessate si identificano elementi significativi di tale eredità accomunati in forme di costume, espressioni, di festa, modi comportamentali, pratiche agrarie ed alimentari;

CONSIDERATO che occorre assicurare nel tempo la più idonea conservazione e fruizione anche a livello didattico dei valori sottesi alla civiltà di cui fu portatore il Conte Ruggero d’Altavilla nei territori di conquista e pacifica permanenza, fortemente intrisi di religiosità cristiana;

DECRETA

L’inserimento nell’elenco dei Luoghi dell’Identità e della Memoria, nella categoria dei Luoghi delle Personalità Storiche e della Cultura de I luoghi di Ruggero – La dinastia normanna tra conquiste e territori pacificati compendio di acculturazione e religiosità, continuità linguistica e valori cavallereschi giusta individuazione  nell’allegato 1 al presente decreto.

Luoghi di RuggeroAllegato1 al Decreto

Decreto

normanni

Visita la Banca Dati del Patrimonio Culturale Immateriale siciliano  per conoscere altri beni immateriali

Visita Data Maps Heritage: Insieme delle Banche dati del Patrimonio Culturale siciliano   per conoscere altre banche dati (natura, barocco, archeologia, beni materiali e molto altro ancora)

 

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message