Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000

I luoghi del racconto letterario di Giuseppe Tomasi di Lampedusa (Ricordi di infanzia)

Bene inserito nel registro LIM della Regione Sicilia (I Luoghi del racconto letterario, cinematografico, televisivo)  – Settore “I Luoghi del racconto letterario Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Questo l’elenco dei luoghi inseriti nel registro LIM:

Questo l’elenco dei luoghi inseriti nel registro LIM:

(Ricordi di infanzia): Palazzo Lampedusa) :

Palazzo Lampedusa (Palermo);

Palazzo Filangeri Cutò, Chiesa Madre, Villa comunale, teatro (Santa Margherita Belice-Agrigento);

Statale Santa Margherita-Montevago (prov. Agrigento);

Statale Santa Margherita-Misilbesi (prov. Agrigento)

scheda: 

Ricordi d’infanzia, come suggerisce il titolo stesso, sono una raccolta di appunti a carattere autobiografico di Giuseppe Tomasi di Lampedusa, redatti nell’estate del 1955. L’opera, rimasta incompleta, nelle intenzioni dell’autore non era destinata alla pubblicazione. Fu data alle stampe nel 1961 quattro anni dopo la morte del principe e tre dopo la pubblicazione (anch’essa postuma) de Il Gattopardo. La casa editrice Feltrinelli, dopo il grande successo del romanzo decise di pubblicare anche la raccolta delle opere minori di Lampedusa, sotto il generico titolo di Racconti. La cura della raccolta fu affidata a Giorgio Bassani, all’epoca consulente e direttore editoriale della Feltrinelli, che si avvalse dell’ausilio di Alexandra Wolff Stomersee, detta Licy, vedova di Lampedusa che fornì i dattiloscritti dei testi, redatti sotto sua personale dettatura. La vedova oltre a intitolare il testo Luoghi della mia prima infanzia, cercò di dare agli appunti sparsi una struttura narrativa maggiormente delineata e organica. Le modifiche che operò, tuttavia, non si limitarono alla forma, ma intaccarono anche il contenuto, infatti, avendo ben presente la natura memorialistica e privata che il marito aveva dato al testo, la vedova eliminò molti riferimenti personali, alterò nomi, luoghi e soppresse addirittura interi aneddoti, snaturando profondamente lo scritto. Dopo la morte di Licy Lampedusa, avvenuta nel 1982, fu ritrovato l’autografo completo in un blocco per appunti di medio formato a quadretti piccoli, recante il titolo che Lampedusa gli aveva dato: Ricordi d’infanzia. Le memorie infantili del nobile siciliano furono ripubblicate, corrette e revisionate da Gioacchino Lanza Tomasi, nel 1988.

Nota esclusione responsabilità

 

Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Share