Descrizione

Complesso Pizzo Dipilo e Querceti su calcare

Tipologia sito:  ZSC – Zona Speciale di Conservazione

Codice: ITA020017 – Ettari: 4387

Descrizione: 

L’area del SIC è interamente compresa all’interno del Parco regionale delle Madonie; essa include le formazioni boschive comprese fra Collesano ed i versanti del Carbonara a sud di Isnello, estendondosi altresì ai circostanti rilievi di Pizzo Dipilo (m 1385), M. Cucullo (m 1410) e M. Milocco (m 1823). Dal punto di vista geologico, l’area rientra nell’Unità di Monte Mufara-Pizzo di Pilo; in particolare si tratta di marne, dolomie e brecce, i quali si riscontrano soprattutto sul versante sud di Pizzo di Pilo, oltre a calcari in facies di piattaforma carbonatica, diffusi sul versante nord-occidentale di Pizzo Carbonara. Si alternano talora anche coltri silico-arenacee del Flysch numidico, sulle quali si insediano interessanti aspetti forestali a dominanza di querceti caducifogli mesofili ed acidofili. Sulla base della classificazione di RIVAS-MARTINEZ (1994), i caratteri bioclimatici della stessa area possono complessivamente riferirsi al termotipo mesomediterraneo (temperatura media: 16-13 °C), con ombrotipo variabile fra il subumido (piovosità media: 600-1000 mm) e l’umido (piovosità media: > 1000 mm), man mano che si passa dalla zona collinare alle fasce submontana e montana.Il paesaggio vegetale risulta preminentemente caratterizzato dalla serie basifila del Leccio (Aceri-Querco ilicis sigmetum) cui si alternano talora quelle acidofile della Sughera (Genisto-Querco suberis sigmetum) e della Quercia leptobalana (Querco leptobalanae sigmetum), le quali ultime prevalgono soprattutto nell’area di Collesano su substrati tendenzialmente argilloso-arenacei. Le stesse serie forestali sono in buona parte rappresentate da aspetti secondari, quale risultato di una utilizzazione territoriale che nel passato è stata orientata soprattutto verso l’attività silvana e zootecnica. Interessanti risultano anche vari altri microgeosigmeti, in particolare quello legato alle rupi calcaree.

Nel territorio sono rappresentati estesi aspetti forestali di rilevante interesse naturalistico-ambientale e paesaggistico. Sono altresì rappresentate entità vegetali esclusive (Genista demarcoi), rare o di rilevante interesse fitogeografico (cfr. sezione 3.3D).Si tratta di un comprensorio che riveste anche una notevole importanza faunistica, per la presenza di una ricca zoocenosi comprendente specie rare e/o minacciate. Molte specie di insetti endemici delle madonie vivono esclusivamente in questo sito

Fonte: Ministero dell’Ambiente Formulario Natura 2000

Ricade nel Parco delle Madonie

Dati ministeriali: Mappa Ministeriale    Formulario Natura 2000

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, Regione Sicilia

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Street View (se presente)
Luogo
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
15 Via Parisea
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Condividi/Share
    Share
    Share