Voti, Commenti e Esperienze utente
Dai una valutazione (da 1 a 5)
3.002
Luogo
Unnamed Road

Collina Gaggera

Bene facente parte del multi sito : Parco Archeologico di Selinunte e Cave di Cusa 

Santuario della Malophoros (Demetra Malophoros)

Pianta del Santuario della Malophoros (da Koldewey, 1899)

Costruito nel VI se. a.C Dedicato a Demetra Malophoros si suppone fosse adibito a luogo di sosta dei cortei funebri che proseguivano per la necropoli di Manicalunga.  Moltissimi sono i reperti provenienti dal santuario della Malophòros (tutti conservati al Museo Archeologico di Palermo): arule scolpite con scene mitologiche; figurine votive di offerenti maschili e femminili in terracotta databili tra il VII e il V sec. a.C.; una grande quantità di ceramica corinzia (del primo corinzio e del tardo proto-corinzio); un bassorilievo raffigurante il ratto di Persefone da parte di Ade. Inoltre i materiali cristiani rinvenuti (soprattutto lucerne col monogramma XP), provano la presenza dal III al V sec. d.C. di una comunità religiosa cristiana nell’area del santuario

Tempio M  

Subito dopo l’attuale Antiquarium della Gaggera e a pochi metri dove era la fonte della Gaggera che alimentava il Santuario di Demetra Malophoros vi sono i resti del Tempio M coostruito nel VI secolo a.C di cui rimangono solo i blocchi di fondazione. 

***

Antiquarium della Gaggera

L’antiquarium della Gaggera raccoglie reperti legati agli scavi nelle varie aree sacre della zona. Statuette fittili, venerate a suo tempo nei santuari, vasi e oggetti di ogni tipo offerti come ex voto dai fedeli costituiscono il corpus documentario che si pone sotto gli occhi del visitatore.

***

Necropoli di Manicalunga e Timpone Nero

E’ la più grande di Selinunte, scoperta nel 1871 dall’archeologo F.S Cavallaro. In essa sono state trovate numerose tombe rettangolari, profonde circa 2 metri e chiuse da lastre di tufo. 

Per i dettagli sui singoli siti situati a Selinunte e nelle immediate vicinanze si  veda il sotto archivio “Selinunte e dintorni”

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi: Ignazio Caloggero Web, 

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Condividi/Share
    Share
    Share