Chiesa e Convento del Carmine

Il complesso architettonico si trova in Piazza Busacca. Costruito nel XIV sec. La Chiesa e l’ala orientale del convento furono ricostruiti  in stile tardobarocco nella seconda metà del settecento. La facciata della chiesa si presenta a tre ordini, è divisa in tre comparti da fasce di lesene. Il portale, decorato da motivi floreali è sovrastato da un finestrone posto nel secondo ordine. Il terzo ordine, che si sviluppa solo nella parte centrale, è concluso da una delle sette statue che adornano la facciata. L’interno è ad un unica navata.  Sull’altare maggiore è collocata la statua della Madonna del Carmine, che regge sul braccio sinistro Gesù bambino, realizzata da Francesco Castro (1760). L’interno è impreziosito da stucchi opera del Gianforma allievo di Giacomo Serpotta, mentre quelli dell’abside furono realizzati da Salvatore Alì. La facciata del convento è articolata su un doppio ordine: nel primo si aprono i vani bottega ed il portico, che introduce al cortile; nel secondo appaiono una serie di finestre ed un balcone centrale arricchito da una ringhiera in ferro battuto. Sotto alcune finestre è scolpita la Croce dei Cavalieri di Malta (i Carmelitani appartenevano infatti alla provincia religiosa di Gerusalemme).

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Facebook Comments

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Facebook Comments

    Share