Informazioni Dettagliate

Ex Chiesa di S. Maria dei Miracoli (della Bambina)

La Chiesa, sconsacrata da tempo, si trova a Ibla, la si può raggiungere percorrendo la Via G. Ottaviano (la circonvallazione di Ibla). La Chiesa, addossata alla sporgenza del costone roccioso della Cava Gonfalone, fu edificata probabilmente nella prima metà del 600; da documenti notarili citati dal Sortino Trono, la Chiesa esisteva sicuramente nel 1656[1].  La tradizione vuole che la chiesetta sia stata costruita sullo stesso luogo dove era stata trovata una immagine di Maria SS. Con il Bambino in braccio; infatti la Chiesa è conosciuta anche  come Chiesa di Santa Maria del Bambino o, più semplicemente, “della Bammina”

In un manoscritto anonimo del 600 la Chiesa è indicata come “circolare con tre porte simile al marmo, ben scolpite”[2]. Un altro autore del passato, Sortino Trono, nel suo libro “Ragusa Ibla Sacra” pubblicato nel 1928, si limita a scrivere:

 “Nulla ha di rimarchevole, meno un poco della forma esagonale. Può dirsi oggi, quasi chiusa al culto per essere adibita, da più tempo, a camera di deposito mortuario”.

 La struttura in effetti è a pianta ottagonale e non esagonale; il giudizio poco lusinghiero del Sortino Trono forse è in parte dovuto al fatto che nei primi decenni del XX secolo, periodo in cui fu pubblicato il libro, la rivalutazione del barocco siciliano non aveva fatto ancora sentire i suoi effetti. Oggi la Chiesa con la sua pianta ottagonale e i tre portali finemente scolpiti, è considerata come testimonianza di un barocco con caratteristiche non tipiche del barocco ibleo.

[1] Eugenio Sortino Trono:Ragusa Ibla Sacra

[2] Francesco Garofalo: Un manoscritto anonimo sulla Ragusa del Seicento.

Bene vincolato: 

D.D.G. n. 6197 del 04.07.01

 

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Informazioni di contatto
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share