Condividi/Share
Share
Informazioni Dettagliate
Condividi/Share
Share

Cava Randello, Passo Marinaro

Tipologia sito: ZSC – Zona Speciale di Conservazione

Codice: ITA080006 – Ettari: 499

Descrizione: 

Il sito ricade entro il territorio del comune di Ragusa.I suoli sono bruni spesso mescolati a terre rosse mediterranee più o meno impoverite per dilavamento. Sulla riva sinistra del Rifriscolaro spesso sono presenti accumuli sabbiosi da trasporto lungo i pendii. Nel fondovalle sono presenti suoli pesanti che tendono a divenire suoli limosi. Presenti su stretti tratti della riva destra suoli rendizinici. I substrati sono limi, sabbie, calcareniti, argille.Il clima del sito è termomediterraneo secco secondo la terminologia di Rivas Martinez.La parte naturale dell’area si compone di più habitat.a)L’habitat delle marne digradanti verso il fondovalle. Si tratta di terreni molto aridi in gran parte afitici in cui si insediano formazioni termomediterranee pre-desertiche dominate da Hedysarum glomeratum, Catapodium marinum, etc. punteggiati da rari esemplari di Rhus pentaphylla (5330).b)L’habitat delle sabbie rosse portanti formazioni arborescenti con Juniperus turbinata Guss (5210).c)L’habitat delle sabbie rosse miste a rocce calcaree, ricco di Quercus ilex, orientato alla ricostituzione della lecceta. In questo habitat si rinvengono rari esemplari di Quercus calliprinos (9340).d)L’habitat dei pendii umidi e acidificati dominati da formazioni a Rhamnus alaternus e Teucrium fruticans ricchi di Cistus sp. pl.e)Formazioni delle sabbie afferenti ai Malcolmietalia prevalentemente date da Vulpio-Leopoldietum gussonei.f)Formazioni del fondovalle afferenti ai Populietalia albae 

Sito di notevole interesse geobotanico con aspetti vegetazionali altrove pressocché scomparsi: aspetti di macchia con Teucrium fruticans (Cava Randello),
rarissimi esempi di boschetti con Quercus calliprinos (Passo Marinaro), presenza di specie endemiche quali ad esempio Leopoldia gussonei. Il sito risulta
interessante anche dal punto di vista faunistico per la presenza di numerose specie di Vertebrati, che per una ricca ed articolata fauna invertebrata che annovera
specie endemiche o ad areale ristretto e specie rare e molto localizzate in Sicilia.Benché i caratteri di macchia siano stati conferiti nei secoli passati dall’uso
venatorio del sito (Riserva di caccia di una famiglia della nobiltà ragusana) grande è l’importanza naturalistica da esso posseduta. La eliminazione del bosco
chiuso a Quercus ilex e la sua sostituzione con la macchia mediterranea aperta ha accresciuto nel corso del tempo la biodiversità del biotopo. Oggi esso si
presenta in effetti ricchissimo di nicchie ecologiche ospitanti una grande quantità di specie rare e endemiche. Un altro motivo di importanza del sito è dato dal
fatto che esso ospita la più vasta popolazione siciliana di Juniperus turbinata, che evidentemente qui trova i suoli adatti al raggiungimento della sua piena
espressività. Il terzo e più importante motivo valorizzante il sito è la presenza su sabbie di formazioni dei Malcolmietalia portanti Muscari gussonei, specie
prioritaria secondo la Direttiva Habitat 43/92.Le formazioni a galleria a Salix alba, si presentano degradate con vestigia prive di specie legnose.

Fonte: Ministero dell’Ambiente Formulario Natura 2000

Dati ministeriali: Mappa Ministeriale  Formulario Natura 2000

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Foto: web

Contributi informativi:  Ignazio Caloggero, Regione Sicilia

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, georeferenziato ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Condividi/Share
Share
Informazioni di contatto
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

Your Name (required)

Your Email (required)

Subject

Your Message

Condividi/Share
Share
Share