Descrizione

Cattedrale di Monreale

Monumento facente parte del sito multiseriale “Palermo Arabo-Normanna e le Cattedrali di Cefalù e Monreale” inserito nella Lista del Patrimonio Mondiale dell’Umanità (WHL)

Anno di iscrizione nella WHL: 2015

La cattedrale di Santa Maria Nuova è stata costruita nel XII e XIII secolo per   volere di Guglielmo II d’Altavilla, re di Sicilia. La Cattedrale è famosa in tutto il mondo per i ricchi mosaici bizantini che ne decorano l’interno.

Dopo la costruzione, la cattedrale è stata più volte modificata. Nel Cinquecento, su progetto di Giovanni Domenico Gagini e Fazio Gagini, venne costruito il portico lungo il fianco sinistro, mentre quello della facciata principale fu aggiunto solo successivamente nel XVIII secolo. Sempre nel Cinquecento fu realizzata gran parte del pavimento interno. Tra il 1816 ed il 1837 fu ricostruito il soffitto distrutto da un incendio.

La facciata è chiusa ai lati da due torri campanarie, delle quali quella di sinistra rimasta incompiuta al primo ordine. L’ingresso è preceduto dal portico settecentesco, in stile barocco. Nella parte superiore della facciata, terminante con un basso timpano triangolare, si apre una monofora ogivale incorniciata da una decorazione ad archetti ciechi intrecciati fra di loro.

L’interno, a croce latina è a tre navate, ognuna terminante con un abside semicircolare

I soffitti sono a travature scoperte dipinti nelle navate e a stalattiti di tipo arabo nella crociera.

Il presbiterio occupa interamente l’area della crociera, nella quale è cinto da transenne neogotiche, e dell’abside maggiore. Ospita, nella crociera, su due file gli stalli lignei del coro, in stile neogotico e, sotto l’arco absidale, contrapposti, il trono reale e la cattedra episcopale. L’altare maggiore barocco è opera di Luigi Valadier (1711).

Inserimento scheda: Heritage Sicilia

Fonte e Autore Foto: Ignazio Caloggero

 

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia 

Foto:  scheda citata

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

 

Condividi/Share
Share
Street View (se presente)
Luogo
Dai una valutazione (da 1 a 5)
0.000
Luogo
17 Via Torres
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Condividi/Share
    Share
    Share