Biscotti bolliti: “I viscotta udduti”

biscotti-scaurati

Prodotto inserito nell’elenco nazionale dei prodotti agroalimentari tradizionali (PAT)

Tipologia PAT : Paste fresche  e prodotti della panetteria, della biscotteria, della pasticceria e della confetteria

Area di Produzione: Comuni dell’Area Iblea nel periodo pasquale.

Scheda tecnica del prodotto agroalimentare tradizionale (P.A.T)

Territorio interessato alla produzione: Comuni dell’Area Iblea nel periodo pasquale.

Descrizione sintetica del prodotto: Biscotti duri aromatizzati al cumino.

Ingredienti: Semola di grano duro, uova, zucchero, strutto e semi di cumino.

Descrizione delle metodiche di lavorazione e stagionatura: Lavorazione dell’impasto, realizzazione delle forme con scanalature al centro, immersione in acqua bollente e passaggio nel forno.

Materiali e attrezzature specifiche utilizzate per la preparazione e il condizionamento: Impastatrice, raffinatrice, spianatoio, coltelli, teglie da forno, pentole in acciaio inox.

Descrizione dei locali di lavorazione, conservazione e stagionatura: Laboratori di pasticceria attrezzati secondo le normative vigenti in materia igienico-sanitaria.

Elementi che comprovino che le metodologie siano state praticate in maniera omogenea e secondo regole tradizionali per un periodo non inferiore ai 25 anni: Tradizione trasmessa dai nonni.

Fonte Schede Pat: Regione Sicilia 

La Ricetta

Ingredienti 

1 Kg di farina di grano duro

8-10 uova (dipende da quanto ne assorbirà la farina nella lavorazione poiché non si aggiunge acqua)

200 gr. di zucchero semolato

50 gr. di sugna

10 gr di semi di anice

I Biscotti “scaurati”, tipici del ragusano, vengono anche chiamati “affuca parrini” (strozza preti).  Lavorate molto bene la farina con la sugna strofinando quest’ultima con le mani fino a quando si amalgama bene con la farina. Disponete la farica a forma di conca e unite le uova dopo averle ben amalgamate con lo zucchero e i semi di anice. Dovete lavorate a lungo la pasta, fino a quando diventerà liscia e compatta. A questo punto potete formare i biscotti: tagliate pezzetti di pasta, formate con questi dei cordoli a cui darete forme diverse (cuori, coroncine, ecc.) secondo la vostra fantasia

Nel frattempo mettete a bollire abbondante acqua in una pentola.

Formati tutti i biscotti, questi si sbollentano immergendoli pochi alla volta nell’acqua bollete avendo cura di tirarli fuori quando ritornano a galla.

Sistemate i biscotti sbollentati su un tavolo dove avrete messo una tovaglia in cotone e fateli asciugare  8-10 ore; trascorso questo tempo, se desiderate,  incidete alcuni biscotti orizzontalmente con un coltello. Ponete il tutto su una teglia e infornateli per mezz’ora circa a forno moderato.

 

Inserimento scheda: Ignazio Caloggero

Contributi informativi:  Web, Regione Sicilia

Nota: Il popolamento delle schede della Banca dati Heritage, procede per fasi incrementali: catalogazione, georeferenziazione, inserimento informazioni e immagini. Il bene culturale in oggetto è stato catalogato, ed inserite le prime informazioni. Al fine di arricchirne i contenuti informativi sono graditi ulteriori contributi, se lo desiderate potete contribuire attraverso la nostra area “I Vostri Contributi

Nota esclusione responsabilità

Facebook Comments

Informazioni sulla geolocalizzazione e sul tragitto per raggiungere il luogo
Visualizza il luogo con Street View (se presente). Pertinente solo se riferito a beni tangibili con indirizzo associato.
Luogo
Invia una comunicazione all'autore della pubblicazione

    Your Name (required)

    Your Email (required)

    Subject

    Your Message

    Facebook Comments

    Share