Tu sei qui: Home » Conoscere il barocco e i suoi personaggi

Share This Post

Conoscere il barocco e i suoi personaggi

Conoscere il barocco e i suoi personaggi

Una scheda dettagliata per conoscere il barocco, le sue origini i personaggi italiani  e siciliani che hanno caratterizzato il barocco italiano e siciliano.

Gian Lorenzo Bernini (1598-1680)  
il barocco
Estasi della Beata Ludovica Albertoni (1671-1674)

bernini-santa-teresa
Santa Teresa D’Avila – Particolare 

Rosario Gagliardi (1698-1762)

Duomo di San Giorgio - Ragusa

Duomo di S. Giorgio Ragusa (XVIII sec.)

Il termine “Barocco” si riferisce non tanto ad una precisa corrente artistica ma ad una concezione del mondo che caratterizza il periodo artistico e letterario che va dalla prima metà del XVII secolo alla seconda metà del XVIII secolo. In Sicilia questo periodo viene compreso tra il 1620 ed il 1760.

Non si ha certezza dell’origine del termine “Barocco”, alcuni autori lo fanno derivare dal termine francese “baroque” (in spagnolo “barrueco” e in portoghese “barrôco”) che nel Seicento indicava una perla difettosa, di forma irregolare. Altri autori fanno derivare il termine dal sostantivo “Barocco”, usato dalla filosofia scolastica medioevale per designare un tipo di sillogismo solo apparentemente logico, ma sostanzialmente inconsistente.

 Il barocco succede al periodo cosiddetto “Manierismo” e sarà succeduto dal periodo “Neoclassicismo”; nelle sue varie fasi evolutive il Barocco si evolverà nel Tardo Barocco ed infine, nel Rococò.

Durante l’età neoclassica il termine sarà usato in termini negativi come sinonimo di strano, tortuoso, esagerato, “non stile”, addirittura in alcuni casi, ridicolo.  Il termine è quindi usato con chiaro intento dispregiativo, per evidenziare i caratteri di irregolarità, l’assenza di regole di questo stile. Il termine venne utilizzato non solo per l’architettura ma anche per arti figurative, la letteratura e la musica. Nell’architettura il termine negativo voleva indicare l’assenza di regole, l’irrazionalità, la disarmonia e il senso di sovraccarico. Per le arti figurative e l’architettura si assiste ad una rivalutazione del termine verso la fine del XIX secolo grazie anche all’opera di Heinrich Wolfflin “Rinascimento e Barocco” del 1888. Wolfflin definisce il Barocco come un modo diverso di vedere rispetto al classico ed al rinascimento, di cui è l’antitesi; e quindi non più da intendersi come la “non arte”, ma un altro tipo di arte.

Stefano Ittar (1724-1790)
225px-Chiesa_di_San_Placido_(Catania)
Chiesa di S. Placido, Catania (1723)

Caravaggio (1571-1610)
59-caravaggio_cena-in-emmaus-milano 

Cena in Emmaus, 1602, National Gallery di Londra

Per conoscere le caratteristiche dello stile barocco, i personaggi del barocco italiano (tra cui: Bernini, Borromini, Tintoretto, Caravaggio ed altri), i personaggi siciliani (tra cui Amato, Battaglia, Gagliardi, Ittar, Labisi, Vaccarini  ed altri) vi invitiamo a leggere la scheda dettagliata  che abbiamo realizzato all’interno della guida del sito Unesco: Le città tardo barocche del Val di Noto

Scheda: Barocco

Angelo Italia (1628-1700)
 chiesa-madrePALAMADIMONTECHIARO
Chiesa Madre di Palma di Montechiaro (1666)

Tommaso Napoli (1659-1725)
 

Villa_Palagonia_-Bagheria-
Villa Palagonia, Bagheria (1715)

Andrea Palma (1644/64 – 1730)
cattedrale7 
Duomo di Siracusa (facciata del XVIII sec.)

 

Share This Post

Leave a Reply

Share
Share
X