Tu sei qui: Home » Archivio » sutta npedi canzone natalizia siciliana cantata da Rosa Balistreri

sutta npedi canzone natalizia siciliana cantata da Rosa Balistreri

Verified
balistreri.jpg
Santa Venerina, CT, Italia
296-298 Via Vittorio Emanuele Santa Venerina Sicilia 95010 IT

Sutta npedi canzone natalizia siciliana cantata da Rosa Balistreri

‘Sutta npedi’ è una delle più conosciute canzoni natalizie siciliane. Vari artisti, e vari gruppi folkloristici e musicali. dopo Rosa Balistreri, hanno cantato questa canzone.
Questo video è stato registrato da un anonimo videoamatore e pertanto non ha ottime qualità visive, tra l’altro è stato concervato per vari anni in un cassetto come VHS, e dopo circa 30 anni mi è stato fatto pervenire. Si tratta di un concerto effettuato a Santa Venerina da Rosa Balistreri nel natale 1989, un anno prima della morte della cantante. Il comune di Santa Venerina ne ha fatto un CD intitolato ‘Santa Venerina Magico Natale’ – Canti di Rosa”. Santa Venerina (Ct) 2004 da un concerto di Natale effettuato da Rosa il 30 dicembre 1989 a Santa Venerina.
La canzone ‘Sutta ‘npedi’ è una antica canzone siciliana natalizia. la frase ‘sutta ‘npedi’ tipicamente catanese, vuole indicare sotto un albero.
Vi sono varie interpretazioni di questa canzone, una di queste è stata registrata dai Dioscuri insieme alla Balistreri nel 1996 ‘Voci d un antico Natale’
Dedico questo video a tutti gli appassionati di musica siciliana ed in particolare di Rosa Balistreri
Nicolò La Perna (autore del libro ‘Rusidda… a licatisi’ su Rosa Balistreri email di contatto niclap@alice.it

SUTTA ‘NPEDI(tradizionale religiosa)
Sutta ‘npedi di nucidda,
c’è na naca picciridda
ci si curca lu Bambinu ,
San Giuseppi e San Iachinu
e susi pasturi, nun dormiri cchiù,
lu vidi ch’è natu
u Bambinu Gesù!
Sutta ‘npedi di lumia,
c’è na fimmina ca cusia
e cusia lu ‘nfasciaturi,
pi ‘nfasciari a lu Signuri
e susi pasturi, nun dormiri cchiù,
lu vidi ch’è natu
u Bambinu Gesù!
Sutta ‘npedi di cirasa,
San Giuseppi fa la casa
fa la casa pi lu Signuri.
senza petri ma cu l’amuri
e susi pasturi, nun dormiri cchiù,
lu vidi ch’è natu
u Bambinu Gesù!
E nasciu lu Bambineddu,
senza un filu di capiddu
quarchi filu ca n’avia,
comu l’oru ci stralucia
e susi pasturi, nun dormiri cchiù,
lu vidi ch’è natu
u Bambinu Gesù!

(traduzione in italiano)
SOTTO UN ALBERO
Sotto un albero di nocciole,
c’è una culla piccolina
ci si corica il Bambinello Gesù,
San Giuseppe e San Gioacchino
e alzatevi pastori, non dormite più,
lo vedete che è nato
il Bambinello Gesù!
Sotto un albero di limone,
c’è una donna che cuciva
e cuciva i pannoloni,
per fasciare il Signore
e alzatevi pastori, non dormite più,
lo vedete che è nato
il Bambinello Gesù !
Sotto un albero di cirasa,
San Giuseppe fa la casa
fa la casa per il Signore
senza pietre ma con l’amore
e alzatevi pastori, non dormite più,
lo vedete che è nato
il Bambinello Gesù!
Ed è nato il Bambinello,
senza un filo di capelli
qualche filo che ne aveva,
luccicava come l’oro
e alzatevi pastori, non dormite più,
lo vedete che è nato
il Bambinello Gesù !

Scopri altro su Archivio Storico Siciliano

Diventa anche tu Autore di La Sicilia in Rete, scopri tutte le Banche dati 3.0 dove gli autori sono la stessa collettività “Archivi 3.0 di Sicilia in Rete” 

Conosci le banche dati del Patrimonio Culturale siciliano: Data Maps Heritage

balistreri

Rating
Featured/Unfeatured
Claimed/Unclaimed
Showing 1 - 20 of 24 results
Share